Carciofi ripieni di Rita

img_3921

Rita, sempre lei, ogni tanto mi sgancia una ricetta ligure.
Tutto a occhio, dice, io ho fatto cosi.
” I carciofi vanno interi non a metà!!”
Mi sgrida pure…
Non sono riuscita ad allargarli, avevano le foglie talmente strette che ho deciso di tagliarli.
Alla fine il sapore non cambia, sono buonissimi.

Grazie Rita

Ingredienti:
4 carciofi
1 panino grattato
prezzemolo
3/4 cucchiai di parmigiano
1 uovo
1 pezzetto di aglio ( forse non doveva esserci..boh)

Ho messo nel robot, il prezzemolo, l’aglio, il parmigiano, il pane. Ho macinato tutto e poi ho aggiunto l’uovo. Ho lavato e tagliato e carciofi, ho tolto un po della barbetta e li ho riempiti con il ripieno di pane. Ho messo tutto in una pentola con olio evo, ho fatto rosolare qualche minuto, ho aggiunto due dita di acqua sotto i carciofi, ho  continuato la cottura con coperchio a fuoco dolce.

 

img_3901   img_3903   img_3906   img_3908
img_3917

Annunci

Spaghetti sarde e carciofi

IMG_7594

Adoro questi spaghetti, sono gustosissimi e i carciofi con le sarde sotto sale ci stanno benissimo.

Ingredienti x 2 persone
4 carciofi
160 g di spaghetti grossi
4 sarde sotto sale
olio extra vergine
sale e pepe

Ho lavato le sarde e poi le ho pulite. Ho messo i filetti in una padella con olio finchè si sono sciolti. A parte ho cotto i carciofi tagliati a fette, li ho fatti saltare in olio e aglio, finché son diventati quasi croccanti. Ho aggiunto poco sale.
IMG_7564     IMG_7566     IMG_7567     IMG_7563
Ho fatto saltare la pasta con le sarde e i carciofi, ho messo la pasta nei piatti, aggiungendo prezzemolo e pepe.

IMG_7577

Parmigiana di carciofi violetto

IMG_9576-001
Finalmente è arrivata la stagione dei nostri carciofi e allora proviamo questa nuova ricetta, nuova per me. I carciofi andrebbero fritti, ma io per la parmigiana preferisco cuocere le verdure al forno o come in questo caso,  ho cotto i carciofi in padella ed è venuta buonissima.

Ingredienti:
10 carciofi
1 barattolo di pomodoro a pezzettoni
treccia di mozzarella ( è più asciutta)
1 scalogno
basilico
parmigiano
sale e pepe
olio extra vergine

Ho fatto un sugo di pomodoro, con scalogno e olio extra vergine, a fine cottura ho aggiunto il sale e profumato con il basilico.
IMG_8773     IMG_8774     IMG_8783     IMG_8787

Ho pulito i carciofi, tagliato a fette e messi in padella con aglio e olio extra vergine, li ho cotti per circa 10 minuti aggiungendo pochissima acqua. A fine cottura ho alzato la fiamma ho fatto asciugare bene il liquido rimasto e regolato di sale e pepe
IMG_9480     IMG_9538     IMG_7561     IMG_7563

In una pirofila ho iniziato a fare gli strati, sul fondo una sporcata di pomodoro, carciofi, mozzarella, pomodoro e parmigiano, fino alla fine degli ingredienti.
IMG_9544     IMG_9545     IMG_9546     IMG_9548

Ho infornato a 180° per circa 30 minuti

 

Involtini grigliati

IMG_9513
Guardavo distrattamente la tv, mentre preparavo il pranzo, quando alzando gli occhi vedo Fabrizio Nonis su  Alice che ha preparato degli involtini e li sta grigliando, sono attratta da questa ricetta ma capisco solo che sono ripieni di crema di carciofo.
Ho fatto tante ricerche su google, ma degli involtini nessuna notizia, ricordo solo che avevano un nome particolare. Pazienza, ho fatto di testa mia, non credo siano venuti molto diversi da quelli di Nonis. Sono buonissimi e secondo me si possono preparare anche con altre verdure, tipo gli asparagi ad esempio. Io ho fatto il ripiano con i primi carciofini violetto della stagione, della mia isola

Ingredienti:

6 fettine sottili di manzo
10 carciofini
parmigiano
sale e pepe
Olio extra vergine

Continua a leggere

Spiraloni con fondi e cappe sante

IMG_8201-001
Vi ricordate i fondi? Vi ho mostrato come si puliscono con un video. Oggi ho fatto la pasta aggiungendo un ragù di cappe sante.
È venuta buonissima!

Ingredienti per 2 persone:

  • 3 fondi di carciofo
  • 6 cappe sante
  • prezzemolo
  • aglio
  • sale e pepe
  • olio extra vergine

Taglio i fondi a fettine e le metto in padella con olio, aglio prezzemolo pepe e sale. Aggiungo un quarto di bicchiere di acqua e lascio cuocere coperti. Metto a cuocere la pasta.
IMG_8018IMG_8186IMG_8193
Intanto che la pasta cuoce, faccio il ragù di cappe sante. Trito le cappe, faccio rosolare uno spicchio di aglio in olio extra vergine, pochi minuti e son cotte. Regolo di sale e pepe e poi aggiungo la pasta scolata dall’acqua e la “salto”in padella. Alla fine aggiungo i fondi.
IMG_8189IMG_8190IMG_8194

Una macinata di pepe ed è pronta.IMG_8197-001

Fondi di carciofo violetto

IMG_7975
Anche quest’anno siamo alla fine della stagione per il carciofo violetto degli orti della laguna di Venezia. Il nostro carciofino inizia ad aprile con la “castraura”, il frutto apicale della pianta. Una volta tagliata la “castraura”, la pianta si svilupperà con altri rami dove cresceranno circa 20 carciofini che noi chiamiamo “botoli”. Nella pianta alcuni carciofi non saranno perfetti come gli altri (esattamente come noi, esseri umani 😆 ), questi rimangono sulla pianta e diventeranno “fondi”. Beh all’inizio non saranno stati belli, ma poi diventano un frutto prelibato, morbido e grosso quasi come una fiorentina. A volte non è poi così male essere imperfetti. 😆
Quest’anno però non è una bella annata per il fondo, perché la richiesta di carciofi è stata superiore al previsto e sono stati venduti anche i carciofi  ” da fondo”. Fortunatamente sono riuscita ad averne qualcuno dalla mia vicina e dato che non è così scontato che tutti debbano sapere cos’è un fondo e come si pulisce, ho fatto un video. Di solito nei supermercati si trovano fondi a “coppetta”, diversi dai nostri  di forma e di gusto.

IMG_7979

Iniziamo da come si pulisce il fondo. Guardando Paolo, sembra che sia semplicissima questa preparazione, ma non è così, il coltello deve essere molto affilato perché il carciofo e molto spinoso, rigido e duro.

Appena è pulito, bisogna cuocerlo o diventa nero. Io oggi li ho preparati in quattro modi diversi.

I primi due li ho cotti a vapore e poi li ho asciugati bene, dopo averli giustamente salati li accoppio con una fetta di scamorza bianca e li infarino, poi li passo due volte nell’uovo e nel pan grattato mischiato con prezzemolo fresco tritato. A questo punto, li lascio riposare nel frigorifero fino ad un momento prima di pranzare, quando li friggerò in poco olio extra vergine.
IMG_7982 IMG_7984 IMG_7986
IMG_7987 IMG_7989 IMG_7990
IMG_7991 IMG_7992 IMG_7993

IMG_8005

I secondi sono semplicemente cotti a vapore e conditi con prezzemolo, aglio, sale, pepe e olio extra vergine. Questi sono molto più buoni se si preparano il giorno prima, perché si insaporiranno bene con il condimento.
IMG_8020

Questi invece li ho cotti in padella, come di solito si fanno i carciofi, con olio extra vergine, aglio, prezzemolo, sale e pepe. Con appena due dita di acqua li faccio cuocere a fuoco lento, finché saranno teneri.
IMG_8031
Gli ultimi sono con il pomodoro, li metto in una padella, li faccio rosolare un paio di minuti con olio e aglio e poi aggiungo un barattolo di pezzettoni di pomodoro, sale e pepe. Aggiungo mezzo bicchiere di acqua, copro con il coperchio e lascio cuocere a fiamma bassa finché sono morbidi. Alla fine un po’ di prezzemolo fresco.

IMG_8273 IMG_8275 IMG_8276
IMG_8288-001

alla prossima, doretta

Torta salata di carciofini violetti

IMG_7648
Quando son venute le mie amiche Mary  e Serafina a prendersi i carciofi di cui parlano qui e qui nei loro blog, abbiamo diviso ( io una minima parte, perché me li posso procurare quando voglio) questi splendidi carciofi violetti che produce la mia terra. Dato che avevo della sfoglia, ho fatto una torta salata che ha mangiato quasi del tutto Paolo, visto che io sono in castigo con la mia dieta 😈
Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 1  etto di prosciutto cotto
  • 1/2 scamorza bianca
  • 12 carciofini cotti
  • santoreggia

Stendere la sfoglia su una teglia e fare uno strato di prosciutto, uno di formaggio a fette.  Finire con i mezzi carciofini e qualche foglia di santoreggia.
IMG_7598 IMG_7599 IMG_7601

IMG_7602 IMG_7603 IMG_7604
Mettere la teglia nel forno caldo in posizione bassa. Cuocere a 190° finché sarà gonfia e dorata.

IMG_7619