Bacalhau à Gomes De Sà

IMG_8672
Mai cucinato cosi poco come negli ultimi due mesi. Dopo la brutta influenza con insufficienza respiratoria, invece di riposare, ho avuto altri guai. Forse per questo la bronchite asmatica, non mi vuole lasciare. Non le ho dato importanza e si sta vendicando.
Appena mi lascerà farò una grande festa, per ora pubblicherò qualche ricetta che ho fatto prima delle feste di Natale.

Questa ricetta portoghese pare sia da attribuire ad un certo Josè Gomes de Sà, un commerciante  di baccalà. Noi l’abbiamo apprezzata molto.

Ingredienti:
700g di baccalà sotto sale
4/5 patate grandi
2 cipolle bianche
olive nere
olio extra vergine
2/3 uova
prezzemolo
latte

Dopo aver lasciato a bagno il baccalà per 3 giorni cambiando spesso l’acqua, l’ho tagliato e messo a bollire per circa 10 minuti. Dopo averlo scolato ( NON BUTTARE L’ACQUA!), l’ho spinato e messo a bagno nel latte caldo per un paio di ore.
IMG_7477 IMG_8643 IMG_8646 IMG_8648
Ho lessato le patate per 10 minuti nell’acqua del baccalà.
Ho tagliato la cipolla e l’ho cotta senza farla bruciare con olio extra vergine. Ho tagliato a fette le patate e ho finito la cottura insieme alle cipolle, dorandole.
IMG_8644 IMG_8649 IMG_8650 IMG_8651
Ho aggiunto il baccalà dopo avergli tolto la pelle e le eventuali spine rimaste. Ho fatto saltare nella padella per qualche minuto e alla fine ho aggiunto il prezzemolo e le olive.
IMG_8653
Ho messo tutto nel piatto di portata, decorando con fettine di uova bollite.
IMG_8660

Annunci

Sbrisolona di pane e olive

 

IMG_3885
Buonasera a tutti.
Ho trovato questa ricetta sull’ultimo numero di alice. Mi ha intrigato molto e l’ho provata, si possono fare delle varianti, aggiungendo ingredienti o cambiandoli.
Sono sicura, piacerà anche a voi che la proverete. Semplice e utile per usare il pane vecchio raffermo e se non avete avanzi, fate come me, comprate più pane per farlo.

  • Ingredienti:
    pane raffermo
    olive di gaeta
    rosmarino
    olio extra vergine
    acqua

 

Taglio a fette il pane e lo metto dentro una pirofila. Lo bagno con acqua e olio. (Guardate le foto per vedere le proporzioni. Il bicchiere contiene circa 250 ml. Ma dipende da quanto pane avete, non deve essere molto imbevuto, ma si deve bagnare per poterlo poi schiacciare sulla pirofila) Lascio riposare un paio di ore, anche meno se mi sembra abbastanza bagnato.  
IMG_3677 IMG_3678-001 IMG_3679-001
Trito il rosmarino e le olive e poi le metto sopra il pane ormai bagnato ( in questa ho messo anche del pomodoro secco tritato). Lascio riposare altri 15 minuti e poi con le mani prendo tutto, amalgamo e compatto dentro una teglia da forno, foderata di carta e unta con olio extra vergine. Deve risultare sottile, si può usare anche una teglia molto più grande, non si muoverà dalla posizione in cui la metterete.

IMG_3706-001 IMG_3707 IMG_3708-001
IMG_3709
Inforno a 250° ventilato per circa 15/20 minuti. A me piace croccante, perciò se quando è dorata, mi sembra morbida, la giro e inforno ancora. 
IMG_3870
IMG_3721

Riso freddo, oggi mi va così…

IMG_8601
Dovete sapere che fino a qualche anno fa’, se qualcuno voleva la pioggia, bastava che io facessi un bel riso freddo. Ogni volta che il caldo era insopportabile, dopo aver preparato il riso, arrivava un bel temporale a rinfrescare e a farti perdere la voglia di mangiare cibo freddo. Così è stato per anni… poi non ha più funzionato anche se il tempo si annuvola e sembra debba piovere da un momento all’altro come oggi, noi il riso freddo ce lo siamo mangiato al fresco sotto la tettoia, mentre fuori c’era un bel sole che mi faceva gli sberleffi. Peccato non funzioni più… 🙄

Ingredienti:

  • 4 zucchine
  • 2 peperoni
  • 20 olive taggiasche
  • 6 pomodori secchi sott’olio
  • 2 scatole di filetti di tonno
  • 400g di riso parboiled
  • 5 datterini da insalata
  • 2 uova sode
  • prezzemolo
  • un pizzico di santoreggia
  • sale e pepe
  • olio extra vergine
  • limone

Intanto che il riso cuoce, preparo tutto il condimento. Taglio le zucchine e i peperoni a cubetti piccoli, li metto in un piatto con poco olio e sale e poi li faccio cuocere sul piatto crisp nel microonde, per 10 minuti i peperoni e 13 le zucchine.
IMG_8320 IMG_8321 IMG_8520
Dopo aver scolato il riso e averlo per sciacquato con l’acqua fredda, lo lascio scolare per bene e poi lo metto in una zuppiera.
Faccio una emulsione con olio, sale, pepe e una spruzzata di succo di limone, agito bene il tutto e poi lo metto nel riso, mischiando bene. Aggiungo le verdure ormai fredde e il resto degli ingredienti, il prezzemolo tritato e la santoreggia. Alla fine le due uova sode a fettine e due foglie di basilico fresco.
IMG_8524 IMG_8525 IMG_8526
IMG_8527 IMG_8528 IMG_8529
Buonissimo, fresco e diverso dal solito.

IMG_8558

alla prossima, doretta

In anticipo per un rinfresco

IMG_7587-001 copy copy copy copy copy IMG_7586 copy copy IMG_7589-001 copy copy copy copy copy copy copy copy IMG_7597-001 copy
IMG_7578-001 copy copy IMG_7593-001 copy copy copy copy copy copy copy copy IMG_7590 IMG_7592-001 copy

Quanto tempo è passato dall’ultima ricetta… tanto, troppo…
Ma io sono a dieta, il mio nuovo medico ha deciso di mettermi “in riga”!! Che barba che noia, che noia che barba. Le diete sane sono noiose, come si fa a mangiare tutta la vita cosi? Vabbè per ora sono brava brava, oggi potevo mangiare un gelatone buonissimo e invece ho bevuto una spremuta di arancia, senza soffrire. Evidentemente la mia testa si è convinta che è per il mio bene, per i miei trigliceridi, il mio colesterolo, il glucosio, la pressione e chi più ne ha più ne metta. Miiiiiii alla fine della dieta sarò cosi sana che dovrò festeggiare con una mega torta!!!! 😆
Per ora accontentiamoci di preparare cose che non mangerò, come questi salatini che serviranno per inaugurare il nuovo studio/negozio di grafica di mio figlio Andrea e del suo amico Giacomo.
Non avevo mai congelato salatini già pronti con il ripieno, ho fatto una prova e vengono benissimo, per cui ho riempito due cassetti del congelatore di salatini da tirar fuori la mattina e metterli subito nel forno caldo.  Comodissimo. Li pubblico perché può essere utile a chi come me non ha mai provato e ha bisogno di farlo in anticipo, per quando ha tanti ospiti.

Ne ho fatti di diversi tipi.Una volta ripieni, li metto su un vassoio e li lascio congelare tutta la notte, la mattina li metto in una vaschetta o sottovuoto e poi ripongo ancora in congelatore.

Specifico che ho preparato i salatini con il ripieno cotto e li ho congelati crudi! Il giorno che mi serviranno li metterò in forno come se li avessi preparati al momento.

Il tortellino ripieno di salsiccia:
Cotta la salsiccia in padella, farla scolare bene dal grasso che si è formato
IMG_7546 IMG_7547 IMG_7548
IMG_7557 IMG_7558 IMG_7560IMG_7559 IMG_7561 IMG_7564IMG_7587-001 copy copy copy copy copy

La girella con la fettina di Würstel:
Non ho foto per ora, ho arrotolato i Würstel  sulla sfoglia semplice o spalmata di senape. L’ho tagliata a fette di circa mezzo centimetro.
IMG_7589-001 copy copy copy copy copy copy copy copy


Le roselline di oliva ripiene di peperone:
 Una delle mie preferite. Le faccio anche con gli avanzi di sfoglia, di altre preparazioni.
Asciugo bene le olive, taglio delle strisce di pasta circa un centimetro e poi arrotolo l’oliva.
IMG_7529 IMG_7530 IMG_7532
IMG_7419 IMG_7409 IMG_7543
IMG_7586 copy copy

I bauletti con i peperoni e con il prosciutto cotto:
Ho cotto i peperoni a filetti, in poco olio, una volta raffreddati li ho messii sulla sfoglia, ho chiuso
IMG_7423-001 IMG_7550-001 IMG_7551
Tagliato a pezzi di circa due centimetri e mezzo, ho fatto dei taglietti sulla parte superiore e poi congelati
IMG_7552 IMG_7553 IMG_7555IMG_7597-001 copy copy copy copy copy copy copy copy

I croissant con semi di sesamo nero e bianco:
ho tagliato a triangoli un rotolo tondo di sfoglia, ho messo il ripieno su ogni triangolo e ho arrotolato iniziando dalla parte larga
IMG_7824 IMG_7825 IMG_7827
IMG_7578-001 copy copy
IMG_7593-001 copy copy copy copy copy copy copy copy

I cestini con melanzane al funghetto e zucchine trifolate
Ho tagliato a quadri la pasta sfoglia, ho messo il ripieno e li ho messi in tanti stampi per mini maffin, li ho congelati dentro lo stampo. Una volta congelati, si tolgono dallo stampo e si mettono in vaschetta. Ricordarsi di cuocerli dentro lo stampo, altrimenti vengono piatti come una pizzetta.
IMG_7404 IMG_7405 IMG_7544
IMG_7592-001 copy

IMG_7590 copy

Da noi nei panifici vendono questi mignon di sfoglia, sono ripieni di verdure o di tonno, alici, prosciutto. Sono molto carini e velocissimi da preparare. Basta decidere prima, come farcirli.
Con una sfoglia rettangolare, vengono due rotoli che poi dovrete tagliare a pezzetti.
Con le alici sott’olio:
IMG_7817 IMG_7813 IMG_7814
IMG_7818 IMG_7820 IMG_7823
Con le zucchine e i peperoni fatti al microonde, dieci minuti con il piatto crisp. Con il prosciutto, con gli spinaci, con il tonno.
Buonissimi tutti!

IMG_7864 IMG_7866-001 IMG_7850
IMG_7821 IMG_7847 IMG_7865-001
IMG_7943-001
Come vi ho detto, ho congelato tutto, un paio di sfoglie al giorno e ho riempito un cassetto del congelatore senza nemmeno accorgermi del lavoro. Questi sono i salatini CRUDI , che ho congelato in attesa di essere cotti.
IMG_7851

IMG_7862

Oggi, 1 giugno Andrea e Giacomo hanno inaugurato il loro negozio/studio. Questa mattina ho messo i salatini ancora congelati, nel forno caldissimo, 200° fino a doratura. Sono venuti benissimo, forse meglio che fatti al momento. Una tecnica da usare in previsione di buffet, o feste importanti.
IMG_7950

Lo studio/negozio si chiama
936907_255644894580097_1629053404_n

buon week end, doretta

fusilli al pesto di taggiasche,rucola e tonno

IMG_6570

Una pasta molto appetitosa, buona calda ma anche fredda, da mangiare in quelle giornate caldissime della prossima estate. Sempre che si decida ad arrivare… siamo in primavera e ho ancora acceso il riscaldamento e la stufa a pellet. E domani piove… qui piove sempre, tra un po’ ci crescono le pinne. Oggi però un po’ di sole caldo si è visto e io ho già iniziato a dipingere e scartavetrare. Niente di eccezionale, solo una lunga lavagna per  il fondo delle mie future foto. Domani darò la seconda mano e poi il pomeriggio la terza. Tra una posa e l’altra, preparo la base di legno. Beh diciamo che nei momenti tranquilli, riesco a fare qualcosa, per fortuna.
Questa volta ho usato pomodoro secco non sott’olio ed è venuta meno rossa, ma buonissima ugualmente. Scegliete voi quali usare, secondo il vostro gusto.

Ingredienti:
Una manciata di rucola
2 scatole medie di tonno sott’olio
2 cucchiai di olive taggiasche
mezzo cucchiaio di capperi
6/7 pomodori essiccati meglio sott’olio
200g di fusilli
origano fresco
olio extra vergine

Mettere questi  ingredienti nel mixer, olive, pomodori, rucola, capperi, . Mettere tutto in una grande tazza, aggiungendo dell’olio di oliva. Successivamente aggiungere il tonno sgocciolato e l’origano. Il sugo è pronto, ora preparare la pasta, io di solito non spadello, metto la pasta nella ciotola del sugo e mischio bene.

IMG_1422-001 IMG_1426-001 IMG_1424-001

IMG_6555-001