Polpette di ricotta

IMG_5755
Adoro la ricotta, quella buona. Avevo già fatto le polpette di ricotta, ma non mi erano piaciute. Poi ho fatto queste e mi sono piaciute tantissimo. È la consistenza che mi piace, sono morbide ma non troppo da sembrare un primo piatto. Voglio provare ad aggiungere funghi porcini, o come mi ha suggerito Sefi, lo speck, oppure zucca e funghi, melanzane o zucchine, anche un po’ di gorgonzola. Le varianti sono tante, basta provare.

Ingredienti:
500g di ricotta
120g di parmigiano
100g di mollica rafferma
2 uova
700g di pomodoro a pezzettoni
cipolla
prezzemolo
basilico
olio extra vergine
sale e pepe

Tritare finemente la mollica di pane. Mettere la ricotta in una ciotola, aggiungere il parmigiano, le uova, il pane grattato, il prezzemolo, poco sale e pepe. Impastare bene, formare delle palline grandi come una noce e metterle in frigorifero a riposare.
IMG_5689 IMG_5691 IMG_5692
IMG_5693 IMG_5695 IMG_5698
IMG_5701-001

Nel frattempo, scaldare l’olio con po’ cipolla tritata, o aglio se preferite. Cuocere la salsa per 10 minuti, aggiungere le polpettine, qualche foglia di basilico e lasciar cuocere altri 10/15 minuti, scuotendo ogni tanto la pentola.
Il sugo deve rimanere morbido, non asciutto. Regolare di sale se serve
IMG_5719 IMG_5721 IMG_5723

IMG_5750

Polpette di tonno al profumo di capperi

IMG_1048

Sabato scorso con le mie amiche  Mary, Serafina e Cristina, siamo partite in direzione Bologna. Una città che amo molto, sia perché mi piace, sia perché ci vivono altri amici a cui sono molto affezionata. I nostri giri sono per lo più a caccia di caccavelle e a mangiare in compagnia. Ogni volta i nostri  Nennì ed Egidio ci portano in un locale diverso, questa volta è toccato a “Bolpetta”, un locale carino dove fanno polpette di ogni tipo. Qualcuna è buona, altre meno… ma non parliamo della parmigiana, la mia e quella di Cristina e di  Egidio erano immangiabili. Secondo me avevano finito la vera parmigiana, hanno preso le melanzane surgelate, hanno fatto strati di pomodoro e poca mozzarella e poi  le hanno servite. La melanzana perdeva acqua… ed era alta un centimetro, era chiaramente semi cruda, ed era circondata da un laghetto acquoso. Detto ciò, alla fine quel che a noi interessa è stare in compagnia e fare quattro risate, perciò ci dessero pure un bufalo crudo… a noi andrebbe bene comunque. Tra tutte le polpette, una l’ho voluta copiare, la più semplice, quella più appetitosa. Non so se gli ingredienti sono gli stessi… a me sembra molto simile.

Ingredienti:

  • Tonno in scatola sgocciolato
  • capperi
  • senape
  • maionese
  • pan carré

Ho messi nel robot, tutti gli ingredienti con una bella manciata di capperi sotto sale, lavati e asciugati. Ho aggiunto maionese fino a farla diventare una crema molto corposa. L’ho messa in frigorifero a riposare, mentre biscottavo le fette di pan carré. Ho messo la crema di tonno in una sacca da pasticcere con bocchetta liscia e grande e ho spremuto grosse polpette di tonno sopra una fetta di pan carré. ho decorato con un cappero.

IMG_1027 IMG_1036

Polpette di pesce misto

IMG_7251-001
Avrei voluto fermarmi per sempre sul post del delirio al cioccolato, ma la vita continua e pure le ricette sul mio blog. 😆
Mi piace il pesce, molto più della carne, credo lo sappiano ormai tutti e mi piacciono le polpette, al forno o al pomodoro. Non le mangio mai in luoghi che non conosco bene, o in ospedale, credo siano l’unico cibo che può diventare ” spazzatura”, nessuno ci garantisce che dentro quella dorata e profumata polpetta, ci siano materie prime freschissime. Le polpette son nate per riciclare gli avanzi del frigo, oggi non è così, compriamo gli ingredienti perché abbiamo voglia di mangiarle e a volte nascono delle ricette talmente buone  da prendere nota per rifarle ancora. È il caso dei gomitoli o di questa ricetta.

Ingredienti:

  • 1 fetta di merluzzo
  • 1 fetta di persico
  • 4 fette di platessa
  • 2 patate medie bollite
  • prezzemolo
  • 1 uovo + quelle per impanare
  • pane grattato
  • 1 pizzico di paprica dolce
  • 1 pizzico di bottarga di muggine
  • sale e pepe
  • olio extra vergine

Cuocere i filetti in olio e aglio. Pochi minuti sono sufficienti.
IMG_7181IMG_7182IMG_7204

Mettere la polpa in una terrina e aggiungere le patate bollite, schiacciate. Il prezzemolo, l’uovo, la paprica, la bottarga, sale e pepe. Aggiungere pane grattato quanto basta per poterle maneggiare.
Formare delle polpette schiacciate o come preferite.
IMG_7217 IMG_7218 IMG_7220

Passarle nell’uovo e nel pan grattato, correggendo la forma. Se si ha tempo, lasciarle riposare in frigorifero qualche ora o una notte. Infornare a 180° in una pirofila con un giro di olio extra vergine, finché saranno dorate da entrambi i lati.
IMG_7222 IMG_7224 IMG_7227

IMG_7246-001

 

alla prossima, doretta

 

Polpette di seppie ed erbe di campo

IMG_6872-001
Finalmente dopo tanto tempo, sono andata in pescheria e ho potuto mangiare pesce fresco. Oggi ho fatto queste polpettine di seppie impastate con erbe di campo spontanee e aromi dei miei orti. Son venuti buonissime. La prossima volta però le farò al forno perché di solito le polpette le faccio così, non le friggo mai.

Ingredienti:

  • 1 chilo di seppie
  • 1 mazzetto di rosolina
  • 1 mazzetto di tarassaco
  • 1 mazzetto di bietola
  • dragoncello
  • cipollina
  • salicornia
  • prezzemolo
  • pane grattato
  • 3 uova
  • sale e pepe
  • aglio
  • olio extra vergine

Ho pulito e lavato tutte le erbette,  le ho scottate in acqua bollente per pochi minuti e poi le ho ripassate in padella con olio e aglio.
IMG_6832-001IMG_6839IMG_6836

IMG_6837 IMG_6842 IMG_6843

Ho pulito, lavato e tagliato a pezzettini le seppie e poi le ho messe nel mixer avviando a intermittenza. Ho aggiunto le erbette, il prezzemolo, 1 uovo e il pan grattato, dando ancora qualche giro di mixer per amalgamare tutto.
IMG_6844 IMG_6845 IMG_6846

Ho formato delle polpettine che ho passato nell’uovo e poi nel pan grattato, schiacciandole per farle piatte. Le ho fritte in un dito di olio, a fuoco lento e girandole spesso. Le seppie si devono cuocere, quindi ci vuole pazienza o mettetele in forno.
IMG_6849 IMG_6850 IMG_6852

IMG_6864-001

Le polpette del cavolo

IMG_6610
Ho messo il cavolo a bollire e me ne sono dimenticata, non era proprio pappa, però troppo morbido per i miei gusti. Ho pensato di recuperarlo facendo delle polpette. Le polpette del cavolo, appunto. 😆

Ingredienti:

  • un cavolo
  • due alici sott’olio
  • una manciata di capperi
  • 1 uovo +2 per impanare
  • pane grattato
  • parmigiano
  • sale e pepe
  • 2 grosse patate bollite
  • prezzemolo per la panatura

Far bollire il cavolo, possibilmente dimenticandolo un po’ 😆
Metterlo in una grande ciotola, aggiungere le patate, le alici e i capperi tritati e schiacciare bene tutto. Aggiungere l’uovo,il parmigiano e regolare di sale e pepe. Alla fine aggiungere pan grattato quanto basta per poter fare delle polpettine.
IMG_6593 IMG_6595 IMG_6596
Preparare due vaschette con le uova sbattute e il pane grattato. Passare le polpette prima nell’uovo poi nel pane aromatizzato al prezzemolo tritato. Infornare a 180° con un filo di olio, finché sono dorate. Circa 30 minuti.
IMG_6599 IMG_6600 IMG_6601IMG_6623-001

 

 

Ringrazio Francesca del blog “Ostriche ” per avermi consegnato questo premio.

ostriche