Pasticcio di carciofini e prosciutto

IMG_1899
Mi piace abbinare il prosciutto cotto con le verdure  per una lasagna. Di solito per altre preparazioni uso solo le verdure, ma nel caso del pasticcio, trovo che ci stia bene. La prossima volta sarà di asparagi.

Per la besciamella, io la faccio con le dosi giuste, poi quando vedo che addensa troppo, aggiungo latte, perché uso la pasta secca senza sbollentarla, quindi ho bisogno di una besciamella più liquida. Anche il sugo, che sia ragù o verdura, lo lascio un po’ “acquoso”, tanto poi la pasta assorbe tutto.
Lo preparo la sera prima, per permettere alla pasta di assorbire tutti i liquidi così da cuocere nei classici tempi.

Ingredienti per 8 persone:

  • 1 pacco di lasagne secche o fresche
  • 10 carciofini
  • 2 etti di prosciutto cotto buono
  • 2 etti di formaggio edamer a fette
  • 80 g di burro
  • 100 g di farina
  • 1 litro abbondante di latte
  • noce moscata
  • olio extra vergine
  • prezzemolo
  • sale
  • parmigiano

Taglio i carciofini a fettine e li cuocio con aglio ( che poi butto) olio e alla fine prezzemolo. Come vi ho detto, non li asciugo troppo.
IMG_1828IMG_1829IMG_1830

Preparo la besciamella: metto a scaldare il latte e faccio il roux. Sciolgo il burro e faccio assorbire la farina, lo aggiungo al latte caldo e con la frusta mescolo velocemente, finché la salsa sarà densa. Montersino dice che ci vorrebbero circa 20 minuti di cottura, io mi fermo sempre prima, per paura di bruciare tutto. Aggiungo un pizzico di noce moscata e il sale.
IMG_1831IMG_1833IMG_1834
IMG_1832 IMG_1835 IMG_1836

Ora inizio a fare gli strati: un paio di mestoli di besciamella sul fondo della pirofila, la pasta, i carciofini, il prosciutto, due fettine di formaggio a pezzetti, parmigiano. Ripeto fino a finire gli ingredienti, per ultimo carciofi, formaggio e parmigiano.
IMG_1838  IMG_1840IMG_1842
IMG_1843 IMG_1844IMG_1845

Copro con pellicola e lascio riposare in frigorifero fino al giorno dopo.
IMG_1852

Inforno a 180° per circa 40 minuti. Aspetto 15 minuti, prima di servirlo.
IMG_1882

Annunci

Portafogli di prosciutto

IMG_1473

Girando tra i link di Facebook, ho trovato degli involtini di prosciutto. Io li ho modificati un pochino, invece della sottiletta, ho usato formaggio edamer o emmental e ho aggiunto un ripieno, fettine di carciofini o alici sott’olio.
Vengono morbidi e saporiti dentro e croccanti fuori. Con una insalata, sono un buon secondo veloce perché si possono impanare anche la sera prima. Si possono fare semplici, solo con prosciutto e formaggio.

Ingredienti :
10 fettine di prosciutto tagliate a macchina a misura 1 e 1/2
10 fettine di formaggio edamer tagliate a macchina
alici sott’olio
3/4 carciofini saltati in padella con olio e aglio
500 g di pane grattato
6 uova

Mettere sul tagliere la fetta di prosciutto, posare al centro la fetta di formaggio piegata in due. Mettere il carciofino o l’alice. Piegare i due lembi del prosciutto sopra il ripieno, come un libro.
IMG_1444 IMG_1443 IMG_1451

IMG_1454 IMG_1452 IMG_1453

Prepararli tutti poi passarli nell’uovo sbattuto e nel pane grattato per due volte. Friggerli in poco olio di oliva.
IMG_1455 IMG_1456 IMG_1459

Non serve il sale.

IMG_1461

IMG_1466

Lumachine di mare

IMG_8813

Tutta colpa di Laura! Ha fatto un formato di pasta che mi è piaciuto tantissimo, ho voluto provare a farla subito, ma non ci sono riuscita. Il giorno dopo ho provato ancora ed è uscito un nuovo tipo di pasta che ho chiamato lumachina, perché mi ricordano quelle che si trovano al mare, sono molto carine e prendono bene il condimento che in questo caso è con piselli, prosciutto e panna. Sono facilissime e veloci da fare.

Ingredienti:

  • 250 g di semola di grano duro
  • 130 g di acqua
  • piselli
  • prosciutto
  • panna
  • sale
  • olio extra vergine
  • scalogno
  • parmigiano

Ho impastato la semola aggiungendo piano piano, l’acqua, finché è risultato un impasto molto liscio. Ho fatto dei rotolini poco più grossi di una matita e li ho tagliati a pezzetti di circa 2 cm.
IMG_8881 IMG_8803 IMG_8802
A questo punto, guardate il video, anche se non è proprio fatto bene:

Ho cotto i piselli con olio e scalogno, verso fine cottura ho aggiunto il prosciutto. Dopo aver cotto la pasta, a me ci son voluti circa 10 minuti, l’ho saltata nel sugo e ho aggiunto un paio di cucchiai di panna e parmigiano. Buonissime.

IMG_8834

In anticipo per un rinfresco

IMG_7587-001 copy copy copy copy copy IMG_7586 copy copy IMG_7589-001 copy copy copy copy copy copy copy copy IMG_7597-001 copy
IMG_7578-001 copy copy IMG_7593-001 copy copy copy copy copy copy copy copy IMG_7590 IMG_7592-001 copy

Quanto tempo è passato dall’ultima ricetta… tanto, troppo…
Ma io sono a dieta, il mio nuovo medico ha deciso di mettermi “in riga”!! Che barba che noia, che noia che barba. Le diete sane sono noiose, come si fa a mangiare tutta la vita cosi? Vabbè per ora sono brava brava, oggi potevo mangiare un gelatone buonissimo e invece ho bevuto una spremuta di arancia, senza soffrire. Evidentemente la mia testa si è convinta che è per il mio bene, per i miei trigliceridi, il mio colesterolo, il glucosio, la pressione e chi più ne ha più ne metta. Miiiiiii alla fine della dieta sarò cosi sana che dovrò festeggiare con una mega torta!!!! 😆
Per ora accontentiamoci di preparare cose che non mangerò, come questi salatini che serviranno per inaugurare il nuovo studio/negozio di grafica di mio figlio Andrea e del suo amico Giacomo.
Non avevo mai congelato salatini già pronti con il ripieno, ho fatto una prova e vengono benissimo, per cui ho riempito due cassetti del congelatore di salatini da tirar fuori la mattina e metterli subito nel forno caldo.  Comodissimo. Li pubblico perché può essere utile a chi come me non ha mai provato e ha bisogno di farlo in anticipo, per quando ha tanti ospiti.

Ne ho fatti di diversi tipi.Una volta ripieni, li metto su un vassoio e li lascio congelare tutta la notte, la mattina li metto in una vaschetta o sottovuoto e poi ripongo ancora in congelatore.

Specifico che ho preparato i salatini con il ripieno cotto e li ho congelati crudi! Il giorno che mi serviranno li metterò in forno come se li avessi preparati al momento.

Il tortellino ripieno di salsiccia:
Cotta la salsiccia in padella, farla scolare bene dal grasso che si è formato
IMG_7546 IMG_7547 IMG_7548
IMG_7557 IMG_7558 IMG_7560IMG_7559 IMG_7561 IMG_7564IMG_7587-001 copy copy copy copy copy

La girella con la fettina di Würstel:
Non ho foto per ora, ho arrotolato i Würstel  sulla sfoglia semplice o spalmata di senape. L’ho tagliata a fette di circa mezzo centimetro.
IMG_7589-001 copy copy copy copy copy copy copy copy


Le roselline di oliva ripiene di peperone:
 Una delle mie preferite. Le faccio anche con gli avanzi di sfoglia, di altre preparazioni.
Asciugo bene le olive, taglio delle strisce di pasta circa un centimetro e poi arrotolo l’oliva.
IMG_7529 IMG_7530 IMG_7532
IMG_7419 IMG_7409 IMG_7543
IMG_7586 copy copy

I bauletti con i peperoni e con il prosciutto cotto:
Ho cotto i peperoni a filetti, in poco olio, una volta raffreddati li ho messii sulla sfoglia, ho chiuso
IMG_7423-001 IMG_7550-001 IMG_7551
Tagliato a pezzi di circa due centimetri e mezzo, ho fatto dei taglietti sulla parte superiore e poi congelati
IMG_7552 IMG_7553 IMG_7555IMG_7597-001 copy copy copy copy copy copy copy copy

I croissant con semi di sesamo nero e bianco:
ho tagliato a triangoli un rotolo tondo di sfoglia, ho messo il ripieno su ogni triangolo e ho arrotolato iniziando dalla parte larga
IMG_7824 IMG_7825 IMG_7827
IMG_7578-001 copy copy
IMG_7593-001 copy copy copy copy copy copy copy copy

I cestini con melanzane al funghetto e zucchine trifolate
Ho tagliato a quadri la pasta sfoglia, ho messo il ripieno e li ho messi in tanti stampi per mini maffin, li ho congelati dentro lo stampo. Una volta congelati, si tolgono dallo stampo e si mettono in vaschetta. Ricordarsi di cuocerli dentro lo stampo, altrimenti vengono piatti come una pizzetta.
IMG_7404 IMG_7405 IMG_7544
IMG_7592-001 copy

IMG_7590 copy

Da noi nei panifici vendono questi mignon di sfoglia, sono ripieni di verdure o di tonno, alici, prosciutto. Sono molto carini e velocissimi da preparare. Basta decidere prima, come farcirli.
Con una sfoglia rettangolare, vengono due rotoli che poi dovrete tagliare a pezzetti.
Con le alici sott’olio:
IMG_7817 IMG_7813 IMG_7814
IMG_7818 IMG_7820 IMG_7823
Con le zucchine e i peperoni fatti al microonde, dieci minuti con il piatto crisp. Con il prosciutto, con gli spinaci, con il tonno.
Buonissimi tutti!

IMG_7864 IMG_7866-001 IMG_7850
IMG_7821 IMG_7847 IMG_7865-001
IMG_7943-001
Come vi ho detto, ho congelato tutto, un paio di sfoglie al giorno e ho riempito un cassetto del congelatore senza nemmeno accorgermi del lavoro. Questi sono i salatini CRUDI , che ho congelato in attesa di essere cotti.
IMG_7851

IMG_7862

Oggi, 1 giugno Andrea e Giacomo hanno inaugurato il loro negozio/studio. Questa mattina ho messo i salatini ancora congelati, nel forno caldissimo, 200° fino a doratura. Sono venuti benissimo, forse meglio che fatti al momento. Una tecnica da usare in previsione di buffet, o feste importanti.
IMG_7950

Lo studio/negozio si chiama
936907_255644894580097_1629053404_n

buon week end, doretta

Pasticcio di piselli freschi e prosciutto

IMG_7494-001
Ricordo quando ero piccola, guardavo questo pasticcio con sospetto. Nella mia zona parecchi lo facevano, ma a casa mia si mangiavano solo lasagne alla bolognese. Mia mamma le faceva talmente buone che ancora ricordo la besciamella morbida e vellutata che colava tra le sfoglie di pasta e il ragù. Nessun altra lasagna poteva competere con la sua.
Poi si cresce e si assaggia e mica dobbiamo fare confronti, questo è il pasticcio di piselli e prosciutto e mi piace anche se non è la lasagna di mamma. Più son buoni i piselli e più buono viene. Ho usato la pasta Lasagnone di Gragnano. Quanto ho cercato questa pasta e ora che l’ho trovata, non ho ben capito come usarla perché si vedano i lati arricciati. Sicuramente una cosa l’ho capita, devo cuocerla parecchio perché è molto spessa.
Il mio pasticcio è piccolino e dato che non è un dolce, non è indispensabile che io metta le dosi. Regolatevi secondo la vostra teglia.

Ingredienti:

  • pasta per lasagne
  • piselli freschi ( ma anche surgelati)
  • prosciutto cotto buono
  • formaggio dolce a fette
  • olio extra vergine
  • scalogno
  • sale

Besciamella

  • 500ml di latte
  • 50g di burro
  • 50g di farina
  • sale
  • noce moscata

Prima di tutto preparare i piselli, io uso l’olio ma se preferite cuocerli nel burro, vi verranno sicuramente più saporiti. Rosolare dolcemente uno scalogno affettato e poi aggiungere i piselli freschi con mezzo bicchiere di acqua. Lasciarli cuocere a fuoco lento. Regolare di sale.
IMG_5342 IMG_7443 IMG_1724

Sbollentare la pasta e metterla su un canovaccio in attesa di essere usata. Aggiungere all’acqua poche gocce di olio, cosi eviteranno di attaccarsi l’una all’altra.
IMG_7282 IMG_7283 IMG_7444

Preparare la besciamella. Sciogliere il burro in una pentola, aggiungere la farina e amalgamare bene. Scaldare il latte e aggiungerlo piano piano, senza fare grumi. Far bollire la besciamella qualche minuto, finché sarà addensata. Ora aggiungere il sale e la noce moscata. Se durante la preparazione del pasticcio, la besciamella dovesse diventare troppo densa, basta aggiungere latte a filo, e mischiare bene.
IMG_6047 IMG_6048 IMG_6050

Assemblare i pezzi, sul fondo uno strato di besciamella e poi pasta, piselli, prosciutto, formaggio, besciamella e cosi fino alla fine.
IMG_7445 IMG_7446 IMG_7447
IMG_7448 IMG_7449 IMG_7450

Infornare a 180° per circa 30/40 minuti
IMG_7480-001

Sandwich di patate con Doriosto

IMG_5899 copy

😆 Non è farina del mio sacco.

Guardando il sito del più noto insaporitore Ariosto, ho trovato delle ricette e questa mi è sembrata carina e semplice per poter provare il mio Doriosto. Poi io adoro le patate, in tutte le salse.
Secondo me si potrebbe mettere anche sulle patate di Jamie Oliver, anche se, a me piacciono con il rosmarino.

Ingredienti:

asiago images prosciutto cotto

IMG_5837 copy IMG_5523-001

  • patate
  • prosciutto cotto
  • formaggio asiago
  • Doriosto
  • olio extra vergine di oliva

Continua a leggere