Vermicelli di pesce alla carbonara

Guardate mai Alice tv? Io adoro Persegani, mi piacciono moltissime le sue ricette, se poi vedo pesce allora la provo subito. Ed anche questa volta ho avuto occhio, la ricetta di Persegani è buonissima! Da rifare ogni volta che potrò andare in pescheria. Anzi penso che preparerò sacchettini di pesce da cuocere per averlo pronto quando ne abbiamo voglia. La ricetta vorrebbe i gamberi, ma io non li posso mangiare così ho usato gli scampi, ed anche la panna che però ho dimenticato di mettere.

Ingredienti per 4 persone

320g di vermicelli
2 seppie 2 calamari
3 etti di scampi o gamberi
1 chilo di cozze
1 chilo di vongole
olio extra vergine di oliva
prezzemolo
scalogno
aglio
sale e pepe
vino bianco
due uova

IMG_4697

In una casseruola, mettere aglio e scalogno, aggiungere le vongole e le cozze ben lavate, mezzo bicchiere di vino bianco e poi chiudere con coperchio e alzare la fiamma. Appena sono tutte aperte, spegnere il gas e lasciar raffreddare.

IMG_4668 IMG_4670 IMG_4675

Tagliare le seppie e i calamari, lavarli e asciugarli. Pulire gli scampi e lavarli.

IMG_4673 IMG_4674 IMG_4671

Rosolare aglio e prezzemolo in abbondante olio evo, aggiungere le seppie e i calamari e dopo pochi minuti bagnare con mezzo bicchiere di vino bianco. Coprire e lasciar cuocere circa 30 minuti.

IMG_4677 IMG_4678 IMG_4680

A fine cottura aggiungere gli scampi, le cozze, le vongole pulite dai gusci, sale e pepe

IMG_4681 IMG_4682 IMG_4683

Cuocere i vermicelli in acqua salata, una volta cotti, farli saltare sulla padella del pesce. Fuori dal fuoco aggiungere le uova sbattute con sale e pepe. Mischiare bene un paio di minuti finché l’uovo formerà una cremina.

IMG_4694-001  IMG_4696IMG_4695

Impiattare e se vi piace aggiungere ancora pepe. Troppo buona!

IMG_4706

Annunci

Seppie ripiene al tonno e capperi

IMG_2186
Un amico mi ha portato delle seppie pescate da lui la notte prima. Ho un amore odio verso questi molluschi, perché quando aspettavo mia figlia, mi nauseava il loro odore. Non le ho mangiate per tanti anni… poi ho provato e riprovato, finché ora mi piacciono ma con moderazione.
Oggi volevo farle ripiene, ma nella mia dispensa c’è il topo che si spara dalla disperazione, da quanto è vuota.  Ho trovato solo tonno, capperi, pomodori secchi, pasta d’acciughe. Ma si, si può fare…

Ingredienti:

  • seppie
  • tonno sott’olio
  • capperi
  • prezzemolo
  • pasta d’acciughe
  • olio extra vergine
  • aglio
  • pelati
  • sale ( poco)
  • pane grattato ( poco)
  • pomodori secchi
  • pepe

Dopo aver pulito le seppie, ho fatto un trito dei capperi e  pomodori e li ho mischiati con il tonno, la pasta di acciughe e un cucchiaio di pane grattato.
IMG_2114 IMG_2116 IMG_2119

Ho riempito la pancia della seppia con il ripieno e l’ho chiusa con due stecchini. Dopo aver rosolato l’aglio nell’olio, ho aggiunto le seppie e le ho lasciate qualche minuto per lato a sigillare bene.
IMG_2121 IMG_2118 IMG_2122
Il ripieno che mi è avanzato, l’ho messo sopra le seppie e poi ho aggiunto i pelati schiacciati. Ho chiuso con il coperchio e ho lasciato cuocere finché i tentacoli son diventati teneri. Alla fine ho aggiunto il prezzemolo il sale e il pepe.
IMG_2125IMG_2127-001 IMG_2129-001

IMG_2188

Fritto ti amo… no, ti odio…

IMG_0543-001

Una volta all’anno mi lascio convincere dalla voglia di fritto. Quando guardo la vetrina del mio pescivendolo e vedo pesciolini o seppioline, il più delle volte lascio perdere, io il fritto lo mangio volentieri solo se fatto da altri.  Se poi ti senti dire che sei brava a fare tutto, ma il pesce fritto non lo sai proprio fare, ti convinci che è meglio lasciar perdere… 😳
Questa volta non è andata cosi.
Sono stata brava, ho fatto un fritto perfetto.
Croccante, asciutto e buonissimo.
C’è un’altra cosa che mi frena dal farlo, dover pulire l’olio schizzato dappertutto.
Questa volta non è andata cosi.
Sono stata brava, non ho sporcato nulla.
Ho “incartato” tutto!

Nota bene: la farina di riso, mischiata con  altre farine, rende il fritto più croccante.

Ingredienti:

  • anguelle
  • alici
  • seppioline
  • cozze
  • farina di riso
  • farina 0
  • pane grattato
  • uova
  • olio di arachide
  • sale
  • prezzemolo

Il mio piano cottura pronto per la frittura 😆 Per gli odori, nessun problema ho una mini cucina sotto la tettoia esterna.
IMG_0504

Prima di tutto ho lavato il pesce e  ho messo seppioline e alici tra due fogli di carta scottex perché si asciughino bene.
IMG_0499 IMG_0506 IMG_0508

Intanto ho preparato le cozze impanate. La sera prima le avevo aperte saltandole con aglio olio e prezzemolo, a fuoco vivace e coperte. Poi le ho pulite dalle valve e le ho messe in frigorifero fino al giorno dopo. Ho preparato le uova sbattute con del prezzemolo tritato e  in un’altra vaschetta del pan grattato.  Ho immerso le cozze nell’uovo e poi nel pane…

IMG_0481 IMG_0483 IMG_0485

… per due volte. Non le tocco con le mani, muovo le vaschette finché sono coperte di uovo o di pane e le sgocciolo dall’uovo con un mestolo forato.
IMG_0487 IMG_0488 IMG_0485

Le metto in frigorifero a riposare fino al momento della cottura. Si possono impanare anche la sera prima.
IMG_0495

Prima di pranzo metto a scaldare l’olio e preparo le farine miste, una parte di farina 0 e una di riso. Faccio la prova se l’olio è caldo, immergendo un pezzetto di pane, se frigge bene, l’olio è pronto.
Ho cotto le cozze.  Poi le anguelle, le alici e le seppioline prima passate nelle vaschetta delle farine miste.
IMG_0535 IMG_0541-001

Eccolo pronto, croccante  e caldo, servito con la polenta gialla tenera. Anche se era buonissimo, fino al prossimo anno sono a posto. Non so perché ma il pesce fritto ( a parte le cozze) prima ancora di farlo, penso che non lo farò più 😆
IMG_0538

Polpette di seppie ed erbe di campo

IMG_6872-001
Finalmente dopo tanto tempo, sono andata in pescheria e ho potuto mangiare pesce fresco. Oggi ho fatto queste polpettine di seppie impastate con erbe di campo spontanee e aromi dei miei orti. Son venuti buonissime. La prossima volta però le farò al forno perché di solito le polpette le faccio così, non le friggo mai.

Ingredienti:

  • 1 chilo di seppie
  • 1 mazzetto di rosolina
  • 1 mazzetto di tarassaco
  • 1 mazzetto di bietola
  • dragoncello
  • cipollina
  • salicornia
  • prezzemolo
  • pane grattato
  • 3 uova
  • sale e pepe
  • aglio
  • olio extra vergine

Ho pulito e lavato tutte le erbette,  le ho scottate in acqua bollente per pochi minuti e poi le ho ripassate in padella con olio e aglio.
IMG_6832-001IMG_6839IMG_6836

IMG_6837 IMG_6842 IMG_6843

Ho pulito, lavato e tagliato a pezzettini le seppie e poi le ho messe nel mixer avviando a intermittenza. Ho aggiunto le erbette, il prezzemolo, 1 uovo e il pan grattato, dando ancora qualche giro di mixer per amalgamare tutto.
IMG_6844 IMG_6845 IMG_6846

Ho formato delle polpettine che ho passato nell’uovo e poi nel pan grattato, schiacciandole per farle piatte. Le ho fritte in un dito di olio, a fuoco lento e girandole spesso. Le seppie si devono cuocere, quindi ci vuole pazienza o mettetele in forno.
IMG_6849 IMG_6850 IMG_6852

IMG_6864-001

Mezze maniche con seppioline ripiene

Giovedì scorso, quando abbiamo fatto la sorpresa di compleanno a Sandra, ne ho approfittato per comprarmi un po’ di pesce nel negozio dove lavora.
Ho preso le seppioline piccole piccole, ne ho messo in congelatore per farle fritte, ma una decina le ho tenute per preparare questo primo piatto. Una pazienza certosina per pulirle, ma alla fine il risultato è stato ottimo, comunque vengono bene anche con seppie un po’ più grandi.  La prossima volta penso che non metterò le olive, hanno prevaricato troppo rispetto agli altri ingredienti, metterò solo capperi, pomodoro secco e una alice.

 

Continua a leggere