Vermicelli di pesce alla carbonara

Guardate mai Alice tv? Io adoro Persegani, mi piacciono moltissime le sue ricette, se poi vedo pesce allora la provo subito. Ed anche questa volta ho avuto occhio, la ricetta di Persegani è buonissima! Da rifare ogni volta che potrò andare in pescheria. Anzi penso che preparerò sacchettini di pesce da cuocere per averlo pronto quando ne abbiamo voglia. La ricetta vorrebbe i gamberi, ma io non li posso mangiare così ho usato gli scampi, ed anche la panna che però ho dimenticato di mettere.

Ingredienti per 4 persone

320g di vermicelli
2 seppie 2 calamari
3 etti di scampi o gamberi
1 chilo di cozze
1 chilo di vongole
olio extra vergine di oliva
prezzemolo
scalogno
aglio
sale e pepe
vino bianco
due uova

IMG_4697

In una casseruola, mettere aglio e scalogno, aggiungere le vongole e le cozze ben lavate, mezzo bicchiere di vino bianco e poi chiudere con coperchio e alzare la fiamma. Appena sono tutte aperte, spegnere il gas e lasciar raffreddare.

IMG_4668 IMG_4670 IMG_4675

Tagliare le seppie e i calamari, lavarli e asciugarli. Pulire gli scampi e lavarli.

IMG_4673 IMG_4674 IMG_4671

Rosolare aglio e prezzemolo in abbondante olio evo, aggiungere le seppie e i calamari e dopo pochi minuti bagnare con mezzo bicchiere di vino bianco. Coprire e lasciar cuocere circa 30 minuti.

IMG_4677 IMG_4678 IMG_4680

A fine cottura aggiungere gli scampi, le cozze, le vongole pulite dai gusci, sale e pepe

IMG_4681 IMG_4682 IMG_4683

Cuocere i vermicelli in acqua salata, una volta cotti, farli saltare sulla padella del pesce. Fuori dal fuoco aggiungere le uova sbattute con sale e pepe. Mischiare bene un paio di minuti finché l’uovo formerà una cremina.

IMG_4694-001  IMG_4696IMG_4695

Impiattare e se vi piace aggiungere ancora pepe. Troppo buona!

IMG_4706

Trenette “forse veniamo”

IMG_8332-001
Quando mio figlio vuole venire a trovarci, non c’è mai una volta che lo decide abbastanza in anticipo da lasciarmi il tempo di organizzare per il pranzo. È vero che lui si accontenta di quello che c’è… ma io sopratutto se viene con Francesca, preferisco fare il pesce, dato che a lei piace.
Di solito mi avverte due giorni prima..
” penso di venire”
” quando?”
” domenica, ma non so se veniamo a pranzo o il pomeriggio”
” quando me lo dici?”
” domani”

arriva domani mattina
arriva domani pomeriggio
arriva domani sera

” allora venite?”
” non lo so”
” come non lo sai?
” allora non vengo”
” perché non vieni?”
” perché tu lo vuoi sapere con precisione e allora ti dico che non vengo”

IO LO UCCIDO! 😈

Apro il congelatore e trovo, stoccafisso pulito e lavato da fare mantecato e seppie da pulire.

“Andrea io preparo seppie e baccalà, poi se non venite ce le mangiamo”
“ok ma non lo so se veniamo”

La sera inaspettatamente (  ovvio :lol:) arrivano Nicola e Sara ( mia figlia) a cena, sono le 20 e Andrea non mi ha ancora detto se viene ( ovvio.. ). Preparo e mangiamo seppie e baccalà. Ne rimangono abbastanza per due persone, chiudo e conservo in frigorifero.

Arrivano le 23,55 del sabato sera e Andrea..
veniamo
Vorrei ucciderlo, ma ho fatto tanta fatica durante il parto…meglio che me lo tengo così va.. 😆

Ovviamente scherzo, a casa mia bene o male si riesce sempre a non morir di fame. 😆
Oltre il pesce c’erano zucchine ripiene, salatini che congelo ormai sempre, dei dolcetti anch’essi congelati e per non morir di fame davvero, ho fatto una pasta buonissima con le cappe sante che avevo saggiamente congelato per un “forse veniamo”. 🙄

IMG_7943 IMG_8332-001 IMG_8315 IMG_4906IMG_7150 IMG_8148

Ingredienti:

  • 4 zucchine
  • 1 peperone
  • 4 fiori di zucchina
  • 8 cappe sante
  • timo e santoreggia
  • aglio
  • olio extra vergine
  • pepe e sale

Preparo le verdure a dadini, uso il verde della zucchina con poco interno bianco. Le metto in due ciotole separate e le condisco con olio, sale, pepe e gli aromi. Cuocio tutto sul piatto crisp del microonde per 10 minuti, prima le zucchine poi il peperone.
IMG_8320IMG_8321IMG_8322
Metto l’aglio e l’olio in una padella e mentre aspetto trito le cappe sante e taglio i fiori di zucchina. Metto tutto in padella per circa 10 minuti, sempre mischiando.
IMG_8323IMG_8325IMG_8327
Faccio saltare la pasta nul sugo di fiori e cappe e poi aggiungo le zucchine e i peperoni.
IMG_8334-001


alla prossima, doretta

Spiraloni con fondi e cappe sante

IMG_8201-001
Vi ricordate i fondi? Vi ho mostrato come si puliscono con un video. Oggi ho fatto la pasta aggiungendo un ragù di cappe sante.
È venuta buonissima!

Ingredienti per 2 persone:

  • 3 fondi di carciofo
  • 6 cappe sante
  • prezzemolo
  • aglio
  • sale e pepe
  • olio extra vergine

Taglio i fondi a fettine e le metto in padella con olio, aglio prezzemolo pepe e sale. Aggiungo un quarto di bicchiere di acqua e lascio cuocere coperti. Metto a cuocere la pasta.
IMG_8018IMG_8186IMG_8193
Intanto che la pasta cuoce, faccio il ragù di cappe sante. Trito le cappe, faccio rosolare uno spicchio di aglio in olio extra vergine, pochi minuti e son cotte. Regolo di sale e pepe e poi aggiungo la pasta scolata dall’acqua e la “salto”in padella. Alla fine aggiungo i fondi.
IMG_8189IMG_8190IMG_8194

Una macinata di pepe ed è pronta.IMG_8197-001

fusilli al pesto di taggiasche,rucola e tonno

IMG_6570

Una pasta molto appetitosa, buona calda ma anche fredda, da mangiare in quelle giornate caldissime della prossima estate. Sempre che si decida ad arrivare… siamo in primavera e ho ancora acceso il riscaldamento e la stufa a pellet. E domani piove… qui piove sempre, tra un po’ ci crescono le pinne. Oggi però un po’ di sole caldo si è visto e io ho già iniziato a dipingere e scartavetrare. Niente di eccezionale, solo una lunga lavagna per  il fondo delle mie future foto. Domani darò la seconda mano e poi il pomeriggio la terza. Tra una posa e l’altra, preparo la base di legno. Beh diciamo che nei momenti tranquilli, riesco a fare qualcosa, per fortuna.
Questa volta ho usato pomodoro secco non sott’olio ed è venuta meno rossa, ma buonissima ugualmente. Scegliete voi quali usare, secondo il vostro gusto.

Ingredienti:
Una manciata di rucola
2 scatole medie di tonno sott’olio
2 cucchiai di olive taggiasche
mezzo cucchiaio di capperi
6/7 pomodori essiccati meglio sott’olio
200g di fusilli
origano fresco
olio extra vergine

Mettere questi  ingredienti nel mixer, olive, pomodori, rucola, capperi, . Mettere tutto in una grande tazza, aggiungendo dell’olio di oliva. Successivamente aggiungere il tonno sgocciolato e l’origano. Il sugo è pronto, ora preparare la pasta, io di solito non spadello, metto la pasta nella ciotola del sugo e mischio bene.

IMG_1422-001 IMG_1426-001 IMG_1424-001

IMG_6555-001

Gnocchetti di farina e acqua al sugo di scampi

Ne avevo sentito parlare da tempo, ma solo ieri ho provato a farli con sugo di ragù e oggi di nuovo con  sugo di scampi. Velocissimi, morbidi, mille volte meglio di quelli del banco frigo.
Io li ho passati nel riga gnocchi perché secondo me prende meglio il sugo… ma van bene anche lisci se il tempo è tiranno.

IMG_4269 copy copy copy copy copy

Con 250g di farina e 300g di acqua,  ci verranno 3 bei piatti di gnocchetti

Ingredienti:

  • 250g di farina + quella per lavorarli
  • 300g di acqua
  • sale

per il sugo:

  • 500g di scampi
  • 250g di Pomodori Mutti
  • prezzemolo
  • olio extra vergine
  • sale e pepe
  • aglio

Continua a leggere

Tagliolini all’astice

Si vede dalle mie ricette che il pesce sta nelle mie corde? 😆
Si, mi piace troppo e cerco di farlo in mille modi. Questi tagliolini non son certo una novità., ma son tanto buoni che val la pena postarli.
Vino consigliato: Grillo di Mozia.

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 astice
  • 5/6 conocchie
  • 6/7 pomodori ciliegino
  • 2 cucchiai di conserva di pomodoro
  • prezzemolo
  • aglio
  • peperoncino
  • sale
  • olio extra vergine di oliva

Continua a leggere

Mezze maniche con seppioline ripiene

Giovedì scorso, quando abbiamo fatto la sorpresa di compleanno a Sandra, ne ho approfittato per comprarmi un po’ di pesce nel negozio dove lavora.
Ho preso le seppioline piccole piccole, ne ho messo in congelatore per farle fritte, ma una decina le ho tenute per preparare questo primo piatto. Una pazienza certosina per pulirle, ma alla fine il risultato è stato ottimo, comunque vengono bene anche con seppie un po’ più grandi.  La prossima volta penso che non metterò le olive, hanno prevaricato troppo rispetto agli altri ingredienti, metterò solo capperi, pomodoro secco e una alice.

 

Continua a leggere

Calamarata con ragù di tonno

Un’amica mi ha detto come prepara il pomodoro datterino o ciliegino per l’inverno, in modo da averlo sempre pronto quando torna a casa tardi dal lavoro. Lo taglia a metà e lo spreme con le mani per togliere un po’ di acqua e semi. Dopo averli scolati un pochino, li condisce con pochissimo olio extra vergine e aromi ( io metto solo origano) e li fa parzialmente essiccare nel forno a 80° per circa 4 ore. Io avendo l’essiccatore, ho preferito usare questo, ho messo un foglio di carta forno sopra la griglia e poi li ho lasciati dalle 16 alle 22. Una volta pronti, si possono mettere dentro un sacchetto o una vaschetta in congelatore. L’olio fa in modo che si stacchino bene quando son congelati, perciò possiamo metterli tutti nello stesso contenitore.

Oggi ho preparato questo ragù di tonno con il ciliegino congelato e ho condito la pasta che poi abbiamo mangiato fredda.

Continua a leggere