Fettine del faraone… congeliamo?

IMG_8307

Questa estate ho imparato a congelare parecchie cose, il tempo è poco e quindi bisogna trovare un sistema per avere cibi pronti quando se ne ha bisogno.  Immagino che tutti conoscete le fettine del faraone alle mandorle,del maestro Montersino, io le ho fatte molto tempo fa’ e devo dire che hanno avuto un successo strepitoso. Le ho un po’ stravolte dalla ricetta originale, all’inizio le tagliavo grosse come  Montersino ma al contrario di lui ho usato tutti i tipi di frutta secca. Ho cambiato la farina e ora le taglio sottilissime, come una tegolina. Devo dire che così mi piacciono molto di più. Sono croccanti e si sciolgono in bocca.
Se ci servono subito, dopo aver impastato il panetto, devono essere messe in congelatore per almeno 3 ore, per tagliarle sottili.
Se invece vogliamo congelarle per un’altra occasione, si lasciano dentro il congelatore, fino al momento dell’utilizzo.
Se arriva un ospite, basta tirar fuori il panetto, aspettare 10 minuti, tagliare quello che serve con il coltello a seghetto da pane e riporre il resto in congelatore. Io congelo vari panetti con frutta secca diversa, così ho sempre un assortimento completo. Nella foto si vede molto lo zucchero per due motivi, era di grana troppo grossa, consiglio di macinarlo prima di impastarlo con il burro, l’altro motivo è la digitale, mette in evidenza i particolari.

Ingredienti:

  • 325 g di farina 00
  • 125 g di burro a pomata
  • 200 g di zucchero di canna
  • 250 g di frutta secca
  • 1 pizzico di sale
  • bacca di vaniglia
  • 80 g di uova

Metto tutto nel robot con la lama di plastica che non taglia, prima faccio montare zucchero e burro, poi aggiungo le uova. Lascio girare circa 7/8 minuti, intanto peso gli altri ingredienti. Aggiungo il sale e mischio la frutta secca con la farina, poi la aggiungo alla crema di burro e uova.

IMG_0250 IMG_0251 IMG_0252

Impasto velocemente, metto tutto in uno stampo rettangolare che lo contenga bene, dandogli la forma desiderata. Può essere anche arrotolato nella carta forno, come un polpettone. Io preferisco lo stampo. Appena è ben raffreddato, lo tolgo e uso lo stampo per un’altro impasto, intanto l’altro si congela senza.
IMG_0260 IMG_0253 IMG_0259
A questo punto dopo averlo tolto dal congelatore, lo taglio a fette molto sottili e le metto in una teglia da forno. Le inforno a 200° per circa 10 minuti, ma l’occhio non deve perderli mai di vista, altrimenti in un attimo li troverete bruciati. Appena il bordo si colora sono pronti. Saranno ancora morbidi, ma dopo averli raffreddati sopra una grata, diventeranno croccanti e allora non smetterete più di mangiarli. Si conservano in una scatola ermetica.
IMG_8295 IMG_0261 IMG_0262

IMG_0182

IMG_0192

Advertisements

51 thoughts on “Fettine del faraone… congeliamo?

  1. Devo dire che cosi’ sottili sono migliori, allora Doretta, congeliamo!!!!Mi piace anche la scelta della frutta secca di vario tipo, il fatto e’ che poi non resisti, ne mangi uno dopo l’altro, 🙂 bacioni e buona serata!!!

  2. Queste “fettine” non devono sfuggirmi…non le ho mai fatte, anche se mi sembra che tu le abbia postate altrove, mi sbaglio? E siccome devo onorare l’appellativo che mi hai dato…”la copiona” …copierà al più presto!!!
    Doretta, a quest’ora aspetto sempre una tua nuova ricettina…
    Ciaooooooo! Mafi

    • Si si, l’ho scritto che le ho fatte molto tempo fà’. Le ho portate anche al raduno di Roma, circa 4 anni fa’.
      Però adesso ho fatto delle modifiche e ho capito che congelarle è meglio
      Copia copia, copiona!
      Grazie Mafiiiii

      • Io non ero al raduno di Roma, ma un giorno o l’altro andrò a trovarti…ti troverò anche se stai in un’isola…deserta…! Però ti avviso almeno una settimana prima, per darti modo di riempire meglio il tuo freezer..!!!!!!
        Buonanotteeeeee!!

  3. Sempre io…Ho copiato la ricetta, ho un dubbio: sale-frutta secca-farina li aggiungo a uova-zucchero-burro nel robot o in una ciotola per mescolare…??? Atroce come dubbio, eh??
    E non volevo intendere che sei rinco…!!!

    • Mai pensato di essere io la rinco… 😆
      Li aggiungi nel robot se non hai la lama a coltello, altrimenti taglia la frutta secca. È un impasto morbido, puoi lavorarlo anche a mano. Velocemente come una frolla.

  4. Lo sai che non le conoscevo? Sarà che Montersino mi è antipatico e che quindi, nonostante la sua bravura, lo evito come la peste…. però sono bellissime ed è un’idea geniale! Tralaltro l’esecuzione è molto semplice…. in questi giorni sto risistemando la cucina e sono ferma, ma la copio immediatamente perchè per una che vive di corsa come me questa proposta è davvero una mano santa….
    Ciao, Tatiana

    • Sarà pure antipatico ( povero non lo conosco, magari è simpaticissimo) ma i suoi dolci sono buonissimi. Magari togliendo sempre un po’ di zucchero, io non amo i dolci troppo dolci, lui evidentemente, si.
      Ciaooo

  5. ottime,in tutte le varianti, le conoscevo ma non venivano congelate, si cuocevano e dopo si tagliavano sottile con l’affettatrice, il tuo rimedio è ottimo, complimenti come sempre

    • Non devo necessariamente essere congelate, se vuoi le puoi fare subito, dopo avergli fatto fare un passaggio di un paio di ore in frigo. Quelle che dici tu, le tagliavi dopo? Ma rimanevano croccanti?
      Grazie!

  6. Ciao Doretta, una domanda dalla foto sembra che siano poi spolverizzati con zucchero semolato o mi sbaglio?
    In ogni caso bravissima e alla prima occasione provo a farli, per ora ho il congelatore pieno.

  7. Questa ricetta me la devo guardare con un po’ di calma, perciò rimando…
    Sono qui per un’altra cosa…
    Mi è stato assegnato un premio, ed io l’ho girato anche al tuo blog, perché secondo me risponde a tutte le caratteristiche per essere definito “Blog affidabile al 100%”!
    Spero che sia cosa gradita, anche se non so come la pensi a proposito dei premi fra blogger… 😉
    Se ti va di venire a prenderlo, è qui
    http://lericettedellakety.blogspot.it/2013/09/blog-affidabile-al-100.html#
    Ciao Dory! 🙂

  8. Fatte anche queste…! Stamattina avevo solo mandorle, pelate e non, ma non potevo aspettare…
    Messo impasto in congelatore, ma siccome stasera ho acceso il forno per cuocere i grissini…mi son detta “e se provassi anche un po’ di fettine di montersino-Doretta???” Detto e fatto…e son pure buonissime!!!
    Foto ti arriveranno presto!!!
    Ciao Dorettaaaa!!
    Mafi (la copiona!!!)

  9. Ciao Doretta, fatte…strepitose..mio marito non le dava neanche il tempo di farle raffreddare!!!..buonissime. Brava come sempre
    complimenti Lu

  10. Queste fettine del faraone le ho conosciute assieme a te tanto tempo fa, a BG, ricordi? Adesso hannno continue nuove evoluzioni, in meglio, naturalmente.
    Approfitto della confidenza e dico che sei decisamente una FORNO STAR!

    p.s.: nonè un’espresione mia, l’ho vista sul web, ma mi sei venuta in mente te…

    Stavolta o mi perdona o rompiamo l’amicizia.

  11. Ciao Doretta,
    è un piacere conoscerti e ti faccio i miei complimenti più sinceri, perchè sei davvero bravissima! Tornerò con calma a spulciarmi per bene tutto il tuo blog, che mi è subito piaciuto!
    Ti seguo anch’io ovviamente e ti aspetto quando vuoi al “Ruba la ricetta!” (ti ricordo che l’iniziativa è appena iniziata da 1 settimana, quindi avresti ancora 3 settimane per partecipare al 1° mese; poi ogni 3° sabato del mese, si rinnoverà la raccolta).
    A presto e buon fine settimana!

  12. ciao,
    non conosco il burro a pomata (!), posso usare quello normale?
    Ho capito bene che la frutta secca la metti nell’impasto intera? oppure la triti un pochino?
    grazie, ciao
    Paola

    • Ciao Paola, scusa se non ho chiarito, ma il burro a pomata non è altro che il burro lasciato a temperatura ambiente, lasciato cosi diventa della consistenza di una pomata.
      La frutta va lasciata intera, poi si taglia bene con il coltello da pane, quello a seghetto.

  13. ciao Doretta, sono Fraluba, questo blog, come l’altro, mi piace molto…volevo dirti che ho fatto questi dolcini e mi sono piaciuti tanto: sono comodissimi , li ho preparati 2 mesi fa, abbattuti in negativo e cotti ieri sera….grazzzieeee!

Grazie a chi lascia un commento e a chi solo, mi legge.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...