Delirio cremoso alle more di rovo selvatico

IMG_9690
Anche quest’anno le mie braccia sono segnate come se mi avesse graffiato il gatto. Tre chili e mezzo di splendide more di rovo sono finite nel mio secchiello, mentre faceva un caldo esagerato. Quest’anno sono bellissime, non potevo lasciarle tra i cespugli spinosi. Ho fatto un dolce buonissimo e 10 vasetti di marmellata per la colazione di Sara.
Ricordate il “delirio cremoso al cioccolato“? Con le more è venuto buonissimo. Mi sa che andrò a raccoglierne altre per congelare dolcetti per le occasioni speciali, anche se l’ho già fatto con altri frutti… ma questa è un’altra storia e ve la racconterò un’altra volta. Peccato solo che con questo caldo non ho voglia di perdere tanto tempo con le foto … come vengono, vengono…
IMG_9618

Per un dolce di circa 23 cm o due piccoli

Pan di spagna:
3 uova
75 g di zucchero
75 g di farina
un pizzico di sale

Crema pasticcera al limone:
500 ml di latte
4 tuorli
150g di zucchero
la buccia di un limone bio
1 pizzico di sale
80 g di farina 00

Per la gelée di more
350 g di frullato di more passato al setaccio ( 600 g lordi )
75g di zucchero
10 g di gelatina

Porto bianco per la bagna

Panna fresca da montare 600/700 g

Ho deciso di non mettere gelatina nella panna, ma se dovete tenerlo in frigorifero un paio di giorni, forse è meglio se ce li mettete un paio di foglietti.

Ho fatto il pan di spagna, montando le uova intere con lo zucchero per circa 15 minuti, poi ho aggiunto la farina setacciata, con la frusta a mano, girando dal basso verso l’alto per non smontare tutto. Mi serviva un Pds basso, per cui l’ho messo in una teglia che da forno e cotto a 180°  per circa 10 minuti. Anche se per questa ho usato degli avanzi.

No foto.

Ho preparato la crema pasticcera al limone. Ho messo la buccia del limone bio nel latte e l’ho portato quasi a bollore, mentre montavo le uova con lo zucchero.  Prima che il latte bollisse ho rovesciato le uova montate con lo zucchero e  la farina, ho atteso che nella circonferenza si formassero le bollicine. A questo punto ho preso le fruste e ho girato velocemente. La crema è pronta.

IMG_7887 IMG_7888 IMG_7890

IMG_7894 IMG_7899 IMG_7905
Ho messo la pellicola sopra la crema e l’ho lasciata raffreddare bene. Con le fruste elettriche l’ho montata per pochi secondi, finché è diventata liscia e vellutata. Poi ho aggiunto circa un terzo di panna montata della quantità totale.

IMG_7906  IMG_9646 IMG_9649

Ho lavato e frullato nel mixer le more, le ho messe a scaldare per far uscire tutto il succo e poi le ho passate con il colino a maglie fitte. Ne ho ricavato 350 g a cui ho aggiunto 75 g di zucchero e l’ho messo a bollire. Dopo pochi minuti ho aggiunto la gelatina strizzata che avevo lasciato a bagno in acqua fredda. Ho spento e lasciato raffreddare a temperatura ambiente.
IMG_9292 IMG_9293-001 IMG_9299-001

Ho tagliato il pan di spagna a misura dello stampo e l’ho bagnato bene con il porto bianco.
IMG_9291-001 IMG_9295-001 IMG_9294

Ho messo la crema al limone e livellato bene, poi la rimanente panna montata e alla fine la gelée. Ho messo tutto in congelatore per circa 30 minuti e poi in frigorifero.
IMG_9650 IMG_9651 IMG_9652

Facile, soffice, cremosa… con quel profumo di porto bianco…

IMG_9688

26 thoughts on “Delirio cremoso alle more di rovo selvatico

  1. questo dolce è uno spettacolo, sono ormai un bel pò di anni che non vado più in montagna a raccogliere le more, buonissime adatte a molti dolci, brava e buona settimana

  2. Io le more le raccolgo man mano che maturano e poi le metto a congelare, così le ho sempre pronte quando servono. Proverò senz’altro a fare questo dolce.

  3. io vado nei prossimi giorni a spiccarellarmi tra i rovi…
    dolcetto sicuramente da provare visto che ha un aspetto stupendo! ora che ci penso potrei prepararlo per il giorno di Ferragosto

    ciao
    Silvia

    • Ne ho raccolto un altro paio di chili, sai che faccio? Congelo dolcetti per quando ho ospiti, o per quando io e Paolo ne abbiamo voglia. Rimangono perfetti.
      Se hai tante more, prova…
      Ciao Silvia, grazie!

  4. Magnifico, quest’anno poi io niente more, la signora che me le fornisce ogni anno mi ha detto che non ne ha, vero o no che sia niene marmellata, ricordi te ne avevo anche portato un vasetto, probabilmente la tua è più buona.
    Che dire brava, io sarà per il caldo e la stanchezza accendere il forno quest’anno proprio non mi va, peccato che se non faccio qualcosa io non lo fa nessuno.

    • No no, era buonissima anche la tua!!!
      Peccato che non te ne porti, strano pure.. perché quest’anno sono più belle degli altri anni…
      Ciaoo Diana! Grazie

      • Grazie Doretta, per le more non so cosa dirti, pensare che pure Ambra ne va matta, vabbè lei per essere una bambina di 15 mesi va matta per tutta la frutta meglio se rossa.
        A volte per farla star buona bisogna darle della frutta oppure un pomodoro🙂

  5. Pingback: Dolci pronti per quando ne ho voglia, congeliamo? | Sarda in Saòr

  6. strabuono questo delirio …. anch’io ho chili e chili di more da smaltire

    Domandina: al posto del porto bianco che nn ho in casa, c’è qualche altro liquore simile che posso usare. Nn conosco il gusto del porto:-/
    Grazieeeeeeeeeee

  7. Doretta, questa e’ un’idea assolutamente fantastica! Accipicchia come si scongelano bene! Come vorrei avere un freezer abbastanza grande per poterceli fare entrare tutti😉

  8. Doretta, ma secondo te tutta crema pasticcera con panna tipo chantilly devo metterci un paio di foglietti di gelatina? Qs dolce si può congelare?

    • Cioè, tu non vuoi mettere lo strato di panna sopra la pasticcera?
      Vuoi fare solo chantilly? Se la fai ben soda non serve la gelatina, ma se vuoi andare sul sicuro mettili due foglietti. Si, si può, l’ho congelata anche io.

  9. Ma è favolosa oltre che perfetta e poi sono tanto felice di ritrovarti qui grazie a Stefania (arabafelice) ti seguivo sempre su cookaround.
    Buona domenica
    Enrica

Grazie a chi lascia un commento e a chi solo, mi legge.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...