Trofie fatte in casa e patè di pomodoro

IMG_8909-001

Adoro le trofie, sono una delle mie paste preferite. Non ho mai provato a farle fino ad oggi, mi sembravano troppo difficili, invece bisogna sempre provare! Sono di una facilità sorprendente, le prime vengono così così…poi sempre più belle. Sopratutto se non si è davanti ad una digitale che vi riprende i movimenti…😆 In questa ricetta ci sono due preparazioni, la pasta e il patè di pomodoro semi essiccato. Se non avete l’essiccatore, basta macinare il pomodoro secco sott’olio.

Ingredienti:
250 g di semola di grano duro
125/130 di acqua
sale

per il sugo:
2 cucchiai di patè di pomodoro
6/7 ciliegino rosso
aglio
basilico
olio extra vergine
sale e pepe

Per le trofie, dopo aver impastato la semola con poco sale e l’acqua aggiunta poco alla volta fino a farla diventare liscia e morbida, l’ho lasciata riposare coperta, 30 minuti.  A voi il video per capire la tecnica che è molto semplice.

IMG_8893
Con questo caldo, si sono essiccate mentre stavano sul tavolo in attesa di essere cotte.

Per il sugo ho usato il paté di datterino grande che ho essiccato insieme a origano e pochissimo aglio.
IMG_8686-001 IMG_8687 IMG_8862
Ne è uscito un paté buonissimo da mangiare sulle bruschette o da aggiungere a sughi vari o da solo.
Successivamente ho aggiunto dei capperi tritati per usarlo nelle bruschette, direi che è molto meglio. Aggiungerei anche un pezzetto di peperoncino piccante.
IMG_8873

Ho preparato il sugo con aglio il paté e qualche pomodoro ciliegino fresco. Una foglia di basilico e neanche 10 minuti di cottura.
IMG_8890 IMG_8891

IMG_8910


buon week end, doretta

14 thoughts on “Trofie fatte in casa e patè di pomodoro

  1. Hai una pazienza Doretta…😀
    Non so se riuscirei a portare in fondo questo lavoro…
    Belle però, molto belle…
    Le tue foto rendono benissimo l’idea, come sempre…
    Manca il profumo, poi sei a posto!🙂
    Ingegnati per farcelo arrivare insieme alle immagini!🙂

    • Magari potessi farlo!!!!
      Le trofie sono le meno noiose da fare, non bisogna usare la nonna papera che io odio, si può chiacchierare, guardare la tv… mentre la mano lavora.
      Ciaoooo

  2. Ciao Doretta, le tue ricette sono meravigliose, anche se ancora non sono riuscita a vederle tutte!! Però ho già provato i tuoi croissant con la pasta sfoglia e la pasta frolla accoppiate e sono veramente una delizia, ottime per una merenda veloce quando arrivano i miei nipoti o gli amici del mio bimbo a giocare…

  3. Ne sento il profumino…. le trofie le faccio spesso in casa (oddio, l’estetica lascia a desiderare, ma il gusto….), il resto degli ingredienti sono sempre pronti in casa, mi piace da matti!
    Ciao, Tatiana

  4. Ma tu siii matta…..le mangio eccome ma se qualcuno me le fa!!!!! Ammirevole no non è nelle mie corde è semplice ma tutto quel tempo per un piatto….mangio il tuo. Comunque super brava ma il patè me lo segno ciaoooo.

    • Niente è stupido.
      Li frullo prima da soli, poi se non si macinano bene, aggiungo olio. A questo punto però bisogna macinare a intermittenza, facendo delle pause, altrimenti l’olio cambia aspetto.
      Grazie Luvilù!

Grazie a chi lascia un commento e a chi solo, mi legge.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...