Delirio cremoso al cioccolato

IMG_7198
Non ci sono asparagi!!!!! 😆
Ho dovuto congelarlo o me lo mangiavo tutto, è talmente leggero che sembrerebbe light 😆
Quindici giorni fa siamo andati in Friuli, ad operare la nostra cucciola e mentre aspettavamo che uscisse dalla sala operatoria, siamo andati in una pasticceria. Il banco era da urlo, avrei assaggiato tutto, non sapevo cosa scegliere. Mi succede sempre cosi, quando tutto o quasi, incontra i miei gusti. Idea!!! Avevano i mignon che erano praticamente le miniature delle paste grandi.
C’era solo un problema, il vassoio era almeno mezzo chilo  e la tipa dietro il bancone non voleva darmene solo pochi. Per un momento ho pensato che fosse antipatica, qui a Venezia i mignon li vendono a peso, posso prenderne anche due…
” ma prendiamoli, quelli che non mangi li portiamo a casa”, è stato il commento di Paolo
” tutti?”
” ma si, mangi quello che vuoi e poi li facciamo incartare, tanto siamo in macchina”
I miei occhi si sono illuminati, non ci avevo pensato… 😛
” ok!”

Tra queste delizie c’era una mignon che mi attirava, anzi ce n’erano almeno 5 dello stesso tipo. Un quadratino al cioccolato, che aveva sotto la glassa uno strato di pura panna, tutto quel marrone con uno strato bianco, attirava le mie papille gustative. Infatti ho deciso che era la migliore! Non mi sembrava così difficile da riprodurre, dopo qualche giorno ho provato e riprovato.
La rabbia finale è che il piatto su cui lo appoggiavo, non era perfettamente piatto, per cui gli strati non risultano perfetti. Ma non finisce qui, da ora in poi, si va a caccia di piatti e rettangoli di metallo che siano più adatti. Anche perché è un dolce che si può congelare, comodo da avere pronto quando si hanno ospiti inattesi.
L’ho provato anche con la crema di limone e gelèe di fragole… ma io che sono cioccodipendente, ho fatto la mia scelta. 😎 Comunque proverò con le pesche, d’estate con la frutta è più fresco ( dicono). Ho solo poche foto finali, una sola della fetta… ma tanto appena trovo il piatto di cartone piatto, la rifaccio sicuramente.
Il quadro di acciaio misura 26×26, bello grandino. Io l’ho tagliato a metà e ne ho congelato una parte.

Ingredienti:
Per il pan di spagna

  • 3 uova
  • 125g di zucchero
  • 95g di farina mista a maizena
  • 30g di cacao amaro
  • un pizzico di sale

Per la crema al cioccolato

  • 750g di latte
  • 40g di cacao amaro
  • 150g di zucchero
  • 6 tuorli
  • 50g di farina
  • 25g di maizena
  • 2 fogli di gelatina (4g)

Per lo strato bianco

  • 800g di panna fresca
  • 3 fogli di gelatina(6g)

Per la glassa

  • 175g di acqua
  • 150g di panna
  • 75g di cacao amaro
  • 225g di zucchero
  • 7 fogli di gelatina ( 14g)

* se volete una glassa più “morbida come quella della mia foto, usate 5 fogli di gelatina.

Pan di spagna: montare le uova con lo zucchero, per almeno 15 minuti. Setacciare le farine con il cacao,con la frusta a mano e delicatamente, aggiungerli al composto di uova. Stendere su una teglia bassa e infornare a 180g per circa 10/15 minuti, è cotto quando i bordi tendono a restringere verso l’interno. Mettere il pan di spagna dentro un quadrato di metallo, sopra un piatto.Io l’ho bagnato con il rum, ma potete lasciarlo asciutto.
IMG_7037 IMG_7039 IMG_7042

Mettere la gelatina a bagno in acqua fredda.
La crema al cioccolato: in una ciotola mischiare il cacao con il latte cercando di non fare grumi. In un’altra terrina sbattere le uova con lo zucchero, poi con la frusta a mano, aggiungere la farina e la maizena.

IMG_6993 IMG_6994 IMG_6996

IMG_6997 IMG_6999 IMG_7000
Mettere a scaldare il latte con il cacao e poco prima che inizi a bollire, aggiungere il composto di uova. Lasciare che il latte inizi a bollire, mischiate subito con le fruste e in pochi minuti avrete una splendida crema al cioccolato. Aggiungere la gelatina ben strizzata dall’acqua  e se vi piace, anche po’ di rum. Versare la crema sul pan di spagna e lasciarla raffreddare, metterla in frigorifero a raffreddare bene, prima di aggiungere la panna montata.
IMG_7001 IMG_7003 IMG_7004
IMG_7043-001 IMG_7044-001 IMG_7045-001

Mettere a bagno in acqua fredda la gelatina. Quando è ammollata, prendere due cucchiai di panna fresca e scarldarla in un pentolino, aggiungere la gelatina e scioglierla bene. lasciare intiepidire in una tazza.
IMG_7046 IMG_7048 IMG_7049

Prendere un po’ di panna fredda e metterla sulla tazza della gelatina, versarla a filo, sempre mischiando. Attenzione, se non mischiate velocemente si formeranno dei grumi che non potrete più sciogliere. (MAI mettere la gelatina nel liquido freddo, non riuscirete ad amalgamarla bene). Diluite fino a riempire la tazza, poi potrete aggiungerla al resto della panna, sempre mischiando velocemente o con le fruste elettriche in movimento. Montare la panna.
IMG_7050 IMG_7047 IMG_7055

A questo punto, la torta in frigo sarà fredda da poterci spalmare sopra, lo strato di panna montata. Mettere nuovamente in frigorifero o in congelatore.
IMG_7056 IMG_7058 IMG_7059

Per la glassa: Ammollare la colla di pesce in acqua fredda mentre mischierete le polveri e i liquidi senza formare grumi. Portare ad una temperatura di 103/104° (circa 3 minuti da quando bolle). Togliere dal fuoco e unire la colla di pesce ben strizzata. Quando la glassa arriva ad una temperatura di 50° (leggermente tiepida), versarla nella torta che toglierete dal congelatore.
IMG_7077 IMG_7078-001 IMG_7079-001 IMG_7080-001 IMG_7081-001 IMG_7098-001

Secondo voi, è stato più semplice fare la torta o postare questa ricetta?
Ne avrei fatte 3 nel tempo in cui ho scritto, scelto e ridotto foto. Mi merito un monumento… 😆

Qui, alla fine, posto la stessa torta alla frutta, per la ricetta ne riparliamo un’altra volta. Stasera ho già dato per il mio blog. 🙄
Il bianco sopra è ghiaccio, l’avevo appena tirata fuori dal congelatore.. 😆

IMG_6826

alla prossima, doretta

Annunci

51 thoughts on “Delirio cremoso al cioccolato

  1. Doretta, mamma mia, alle 23,19, mi fai morire, che meraviglia, anche io sono cioccodipendente, sei bravissima, non e’ semplice la preparazione, ma provero’, dev’essere una delizia, anche fragola e limone, come sta la tua cucciola, un bacione a tutte e due!!!Laura.

    • Ti sbagli è semplicissima. Si può fare in due tempi. Le tante foto possono far pensare che sia complicata, ma è proprio per renderla più facile da eseguire che ho spiegato passo passo.
      In definitiva è solo un pds, una crema al cioccolato, panna montata e glassa. Il post è stato più difficile… 😆
      Mela sta molto meglio, ha tre mesi di convalescenza, non deve correre o saltare,ma almeno non le mettiamo più il collare elisabetta, era una sofferenza per tutti. Ora sta russando insieme al suo padrone 😆
      Grazie ciaoooo

  2. Doretta, secondo me in quella pasticceria avevi la bava alla bocca!!! 😉
    Se così fosse… ti capirei: questo dolce al cioccolato è una vera tentazione, nessuno potrebbe resistergli!
    Ti è venuto benissimo!
    Quando ho iniziato a leggere il post pensavo che quello della foto fosse il dolcetto comprato… ma dopo ho capito: l’hai fatto tu!
    Voglio farlo anche io, anche nella versione “rossa”!
    Bello, buono, uno spettacolo!
    Complimenti Doretta, come sempre! 🙂

    • Quello originale era piccolissimo, un vero mignon, non riuscirei mai a farlo cosi, a meno che non si abbia molti stampini e li si congeli.
      Fallo, non te ne pentirai, se ti piacciono i dolci cremosi.
      Grazie!!!

    • Ciao,
      Si, si è ripresa ma ci vuole tempo perché possa tornare tutto normale, 3 mesi. Lei comunque fa tutto con tre zampe, non si perde certo d’animo 😆
      Ci siamo ripresi pure noi, adesso che non dobbiamo metterle il collare elisabetta.
      Grazie!!!

  3. Questa torta è una cosa meravigliosa, peccato non averne ora una fetta a portata di mano. Complimenti per il blog, molto carino e pieno di ricette interessanti. Mi par proprio che tu ne sappia a pacchi! 🙂

  4. scusa la domanda da profana, ma serve lo stampo di metallo? siccome sono una pasticciona prima di sprecare soldi e tempo vorrei provare a fare un “mezzo delirio” con metá dosi, secondo te posso provare con una pirofila?
    ciao grazie e complimenti!
    p.

    • Il problema è tirarla fuori dalla pirofila. Non hai una tortiera con fondo che si sgancia?
      Altrimenti potresti rivestire tutta la pirofila con la pellicola e partire al contrario, cosi da avere il pds sopra. Quando è fredda, io consiglio quasi congelata, la giri e ci metti la glassa al cioccolato.
      Grazie a te!

  5. Che meraviglia!!! Bravissima! Anche se non avevo dubbi, ti ammiro dai tempi di cookaround “Cameron”. Bellissimo blog! Una curiosità: mi diresti il nome della pasticceria dove sei stata? Io in Friuli ci abito, potrei fare un sopralluogo 🙂

    • Mi spiace il nome non lo ricordo, ma sai che ci sono tornata per un altro intervento al cane e non mi son piaciute per nulla le paste? Sembrava un’altra pasticceria, forse hanno cambiato pasticcere… non so…
      Comunque il posto è San Michele al Tagliamento. la pasticceria è al centro, non credo ce ne siano altre.
      Grazie Mariagrazia!

Grazie a chi lascia un commento e a chi solo, mi legge.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...