Baccalà al latte della Zia

Daniela,  zia Nennì per gli amici, è una carissima amica e una bravissima maestra. È lei che mi ha insegnato la salsa per il lesso ed è lei con il marito Egidio che ci ha invitato a cena  sull’Appennino Tosco Emiliano e ci ha fatto i tortellini con il mignolo. Oggi vi lascio questa ricetta che potrebbe assomigliare al nostro baccalà alla vicentina per via del latte, ma è diverso, molto diverso. Più veloce e più delicato. Per questo si usa il baccalà sotto sale, per la vicentina si usa lo stoccafisso. Ho aggiunto anche la polvere di capperi di Pantelleria che ho essiccato io.

Ingredienti:

  • 500g di baccalà sotto sale
  • 500g di latte
  • 1 scalogno
  • olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe
  • capperi ( facoltativi)
  • aglio
  • farina
  • prezzemolo

Il baccalà va messo a bagno un paio di giorni e si deve cambiare l’acqua più volte possibile. Io per vedere se è dissalato, immergo un dito nell’acqua prima di cambiarla, se non è salata, il baccalà è pronto.

Mettere aglio e scalogno a soffriggere dolcemente, aggiungere i pezzi di baccalà infarinati e rosolarli nei due lati.

  

Si aggiunge il latte, il prezzemolo e i capperi. Sale e pepe.

 

Lasciare cuocere coperto, finché sarà morbido. Eventualmente togliere il baccalà e restringere la salsa ancora un po’.

Annunci

6 thoughts on “Baccalà al latte della Zia

Grazie a chi lascia un commento e a chi solo, mi legge.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...