Torta cioccolatino di Beatrice

Eccola la torta cioccolatino di Beatrice, la sua preferita ed ora anche la mia!! È un dolce cioccolatoso, perfetto per chi ama il cioccolato, non è troppo dolce ne amaro. Leggendo gli ingredienti potrebbe sembrare un mattoncino, invece è soffice, morbida, leggera  e si scioglie in bocca, potrebbe essere la torta tenerina senza farina. La cosa più difficile di questo dolce è fargli una foto, i dolci al cioccolato non mi vengono bene, non hanno mai un colore naturale… ci vorrebbe una bella reflex!! 🙄
La mamma di Beatrice diceva che il tempo di cottura è 35 minuti, per il mio forno son pochi, si è cotta in quasi 50 minuti. Perciò dopo i 35 controllate a vista la torta… appena fa le crepe, dovrebbe essere cotta. Provare con lo stecchino quando fa le crepe, rimane umido ma non sporco.
È perfetta con la panna montata, che al momento della foto non avevo.

Grazie a Beatrice e alla sua mamma

 

Il sommelier consiglia:

 

Moscato Fior D’Arancio Spumante

 

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 8 cucchiai di zucchero
  • 200g di cioccolato fondente
  • 150g di burro
  • 1 pizzico di sale ( aggiunto io)

Mettere il burro a sciogliere a bagno maria, tagliare il cioccolato e farlo fondere nel burro, lasciarlo raffreddare bene ( io l’ho preparato la sera prima).

  

 
Montare i tuorli con lo zucchero e i bianchi a neve con un pizzico di sale.

 
Ai rossi aggiungere la crema di cioccolata, un cucchiaio alla volta. Aggiungere ora i bianchi stando attenti a non smontarli, mischiare dal basso verso l’alto delicatamente

  
Mettere il composto su una tortiera di 22/24 cm, foderata con carta forno.

 
Infornare a 180° per circa 35 minuti ( la mia ha cotto per circa 50 minuti), meglio regolarsi secondo il proprio forno, quando fa le crepe infilate uno stecchino, deve uscire umido ma non sporco.

Beatrice dice che le crepe sono il segno che la torta è venuta bene. Che dici va bene così?

Advertisements

54 thoughts on “Torta cioccolatino di Beatrice

  1. Beh…questa la devo fare sicuramente! Mi ispira tantissimo, e sono certa che dovrò ringraziare te, Beatrice e la sua mamma!!! Le torte con tanto cioccolato sono la mia passione….
    Ciao, Mafi.

  2. Questa la faccio anche io, è buonissima. Deve stare poco in forno perchè l’interno dev’essere quasi sciolto… slurp
    La tua crosta fa venire una voglia di essere lì a staccare i pezzetti e mangiarseli tutti 😉
    brava cugi!

  3. Io ci ho provato…ma forse l’ho fatta cuocere troppo, come te….!! Anche l’interno della mia non è “quasi sciolto”, come dice tua Cugì…però è buona. Si è alzata in cottura, ma poi ho scoperto che era solo la crosticina croccante…una volta sfornata, l’interno era più basso. Vabbè, vuol dire che la rifarò…e la faccio cuocere di meno. Grazie Doretta, ciao. Mafi

    • Ho dimenticato di scrivere che se si alza troppo, Beatrice dice di bucarla.
      La prossima volta la lascio solo 35 minuti, voglio sentire la differenza.
      Grazie a te!!!

  4. Ah! Quindi un piccolo trucco c’era…bucare la crosticina se si alza troppo!! E mi sa che ha ragione la Cugì (Cugì di Doretta…ma sei l’amica di mia sorella…??), cuocerla per meno tempo… Io ci riprovo, appena finisco di sbafarmi questa di oggi. Grazie alle cugine, ciao. Mafi

  5. Beh, è in forno, adesso vediamo cara Beatrice, se siamo bravi a farla il mnarito ewd io, a 4 mani..
    Dopo20 minuti ho bucato la crosta: interno liquidissimo.
    Aspettiamo i 35 minn. Però vogliamo vedere le crepe!

  6. E’ veramente buonissima, quasi magica al palato. La crosta scricchiola dolcemente in bocca con sue crepe per lasciar posto alla morbidezza dell’interno, sembra quasi un moelleux, ma senza farina. Questa Beatrice è veramente una piccola fata in pasticceria.
    Ho commesso un errore, ho lasciato il forno spento ma chiso. Forse sarebbe meglio raffreddare aforno spento e porta aperta.
    Ottimo motivo per rifarla presto. Grazie della ricetta

  7. Per lasagnathecat: ciao Paola (tua cugina ci scuserà se usiamo questo spazio…?) mia sorella è Giordana Dessi, che fa il grafico pubblicitario a cagliari, so che avete frequentato lo stesso istituto di design…e sei di Cagliari, giusto? Mi ha detto che sei bravissima nel tuo lavoro, poi non so se vi vedete o sentite ancora. O mi sbaglio del tutto? Ciao, un saluto. ciao Doretta…. Mafi

  8. uuuuhhhh carramba davvero!!!! Io conosco Giordy (eheheh) e Urania. Mi manchi tu! (a meno che non sia Urania sotto mentite spoglie) 😉 Giordana non la vedo spesso, ma siamo in contatto su fb.
    Grazie per i complimenti e grazie a cugi che ci sta offrendo the e pasticcini nel suo accogliente salottino ❤

  9. Per Paola.
    E allora gustiamoci questo tè con i pasticcini di Doretta…Non mi sbagliavo dunque, addirittura conosci due mie sorelle! Ma te ne mancano ancora tante…! Io sono Mafalda, detta Mafi, diminutivo coniato proprio da Giò quando era piccola…
    Come è piccolo talvolta il mondo…Quando ti ho risposto, domenica scorsa, ero da Urania a Trento, ma non immaginavo che vi conosceste…
    E ora possiamo dire di conoscerci anche noi…anche se solo virtualmente…e sul blog di “zia” Doretta…(mò mi banna…)
    Un caro saluto, e grazie dell’ospitalità alla padrona di casa. Mafi

    • Mafi, hai un nome stupendo (nome e nomignolo)!!! Mi mancavi! WOW! un’altra sorella Dessì! Che bello!
      Pensa te, le coincidenze. A Urania ho fatto i ritratti delle figlie 😉 Se sei su fb possiamo tenerci in contatto che se continuo qua Dorothy mi cancella dal blog e dalla famiglia eheheh
      Baci e buona domenica! (anche a Dorothy, ovvio <3)

  10. Ma noooo perché volete andare a parlare in privato?
    È cosi bello spiare dal buco della serratura…ahahahahahah
    Sto qui vi leggo e mi faccio un po’ di affari vostri… con cioccolata e panna in mano. 😆

  11. Doretta-Dorothy…porta pazienza ancora un pochino…
    Paola, sorvoliamo sul mio nome “stupendo”… Credo di aver visto i ritratti delle figlie di Urania, non sapevo però che li avessi fatti tu! Non sono su fb…mi spiace, sono l’unica sorella fuori dal coro…! Magari ci incroceremo ancora qui da Doretta, mi ha fatto piacere conoscerti. Buona domenica anche a te, un bacio.
    Doretta, oggi rifaccio la torta cioccolatino…sono rientrata nel tema della pagina eh!
    Grazie dell’ospitalità. Bacio anche a te. Mafi

    • Ciao mafi!
      Io l’ho fatta con il guscio di frolla, dopo averlo cotto 20 minuti in bianco. Devo rifarla facendo delle modifiche, poi ti dirò.
      Chiacchierate pure, a me non da nessun disturbo.

  12. Abbiamo scritto in contemporanea….e così ci spiavi, eh??
    Hai visto, scopro che tua cugina conosce addirittura due mie sorelle…!!
    Buona domenica, e buona cioccolata!!

  13. Doretta, questa nuova versione della torta mi interessa assai…L’hai postata da qualche parte, la devo cercare o me lo sveli qui come l’hai fatta? Forse ti aspetto, la dovrei fare questo pomeriggio dopo aver cotto i pangoccioli, ma potrei aspettare anche fino a domani….
    Ri-grazie per l’ospitalità.

    • No, non l’ho ancora postata, ho sbagliato frolla.
      Oggi non posso farla e non credo neppure in settimana.
      Se vuoi aspettare o provare tu. Fai un guscio di frolla, metti come il solito i fagioli per cuocerla in bianco circa 25 minuti, poi togli dal forno e la riempi con il composto di cioccolato. Rimetti in forno il tempo della torta cioccolatino.
      Io l’ultima volta l’ho cotta meno tempo, ma mi piace di più come la prima volta… si tratta di provare se con frolla è meglio più cremosa o più soda.

  14. Quante sorelle ho…??? Mia mamma ha partorito ben nove figli…di cui sette femmine…con nomi più strampalati del tuo…(ho letto tempo fa su Cook la storia del tuo nome…perdonami…). Già il mio è tutto un programma, Giordana l’amica di Paola, Urania…Germana…Ermelinda…Lavinia…Diana…Dardano…
    E ti lamenti per il tuo Dor….a??

    • ma dai, non sapevo di tutti questi fratelli 😉 Ma anche tu somigli in maniera incredibile a Urania e Giordana? Sembrano quasi gemelle!
      E comunque, mi piace Doretta (che ho ribattezzato Dorothy e/o Dorotea, perchè mi piace cambiare i nomi e mi piacciono le declinazioni di Doretta, appunto) , mi piace Mafalda, Lavinia, Diana… Ora che ci penso, conoscevo anche Diana, se non erro anche lei grafico all’istituto europeo, dico bene? ;)))
      ehehehhe tra un po’ si scopre che siamo pure parenti. AHAHAHHAHAHAHAHAHA

  15. Chissà se riesco a farla questa nuova versione con la frolla! Come frolla potrei usare quella tua della torta con amaretti in vista, che faccio spesso e ci piace tanto? Ma se cuocio 25 minuti il guscio, poi altri 35 o più con la parte cioccolatosa?
    Non cuocio spesso gusci vuoti di frolla, non mi so regolare, ma se mi dici così proverò. Poi naturalmente riferisco tutto a “zia”…

    • A 180° circa 20/25 minuti non dovrebbe neppure colorirsi. Certo dipende dal forno.
      Con 20 minuti la folla da sola e 25 con ripieno, la frolla nel fondo era rimasta bianca. Però era una frolla di ricotta al posto del burro che non mi è piaciuta per niente, quindi non so proprio darti indicazioni precise, mi dispiace.

  16. Per Paola (non riesco a rispondere sotto il tuo commento…):
    Sì, Giò e Urania sono molto somiglianti…ma una tempo dicevano che Giò somigliasse a me! Noi sorelle siamo fatte con “tre stampini” diversi…quindi simili a due a due…(quella di mezzo è…anomala!) Proprio l’altra sera da Urania guardavamo delle foto, fatte a distanza di quindici anni; in una, le prime tre sorelle….in un’altra, le tre del secondo gruppo…immortalate nella stessa posizione e nello stesso ordine, somiglianti a gruppi di due…che ridere!!!
    Comunque è vero, dovresti conoscere anche Diana…e sono tre…! Istituto europeo di design pure lei. Parenti? Tu di dove sei?

    Per Doretta:
    Ho fatto la torta cioccolatino…nel guscio di frolla!! Non so ancora come è venuta perchè l’ho sfornata poco fa…la lascio freddare prima di sformarla e procedere all’assaggio… Chissà cosa ho combinato! Comunque la cottura è un mistero…pure stavolta ho finito per farla cuocere 50 minuti, anche perchè il guscio mi sembrava ancora bianco, nonostante i quasi 20 minuti di cottura “a vuoto”!! Vedremo più tardi, o domani…Ti farò sapere naturalmente!

    Un bacio alle cugine. Mafi

  17. Doretta, la torta è venuta buonissima…almeno per me! La cottura della frolla è, direi, perfetta; la parte cioccolatosa è cremosa e scioglievole, anche se cotta per 50 minuti. Come ho detto ieri ho fatto cuocere la frolla per 20 minuti, ci ho versato dentro il composto al ciocco e fatto cuocere ancora. Ho controllato ai 35…ma era liquida, troppo…a 43, più soda, ma frolla ancora troppo chiara. Ho abbassato la teglia sulla prima griglia e lasciata per altri 7 minuti…In totale venti più cinquanta! Come la prima volta, la superficie si è sollevata e ha fatto le crepe, poi è ricaduta lasciando un vuoto…L’estetica lascia un po’ a desiderare, forse ho lasciato i bordi della frolla troppo bassi; se la rifaccio, correggo. Ti ispira?

    Per Paola. La torta al ciocco con la frolla è “sopraffina”! Dovresti provarla, anche se non ti ispira manco un po’. Se passi di qua, te la faccio assaggiare…(Sei a Cagliari, io ad Iglesias…neanche tanto lontane!).

    Bacio! Mafi

  18. e come non poter commentare questa di meraviglia ..veloce e buonissima
    dimmi sei una faccia da COOKAROUND ???? dimmi di si perche’ sembra che ti conosco da una vita se è cosi’ io sono ( ero ) mancanza di tempo NOARA 🙂
    UN BACIO VERONCA

Grazie a chi lascia un commento e a chi solo, mi legge.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...